AUDIO E GALLERY – Università occupata: “Lo stanziamento di ieri è solo un piccolo passo”, i professori decisi a dare battaglia

LATINA – Facoltà di ingegneria occupata. Questa mattina si è svolta una riunione tra docenti e studenti del polo pontino per chiarire la situazione dopo l’approvazione, ieri, della delibera proposta dal rettore Frati e che prevede il blocco del 40% degli introiti della facoltà di ingegneria de La Sapienza, per le sedi decentrate.

“Un passo in avanti realizzato grazie agli studenti – ha detto il professor Alberto Budoni – ma che non basta a risanare il deficit accumulato dal 2007 ad oggi”. I professori continueranno nella loro battaglia e il prossimo lunedì chiederanno la sospensione delle immatricolazioni per il prossimo anno accademico. “Una provocazione – ha proseguito il professore – che serve anche a scuotere la società civile. Abbiamo capito che la politica non può aiutarci, speriamo ora nelle imprese locali”.

ASCOLTA ALBERTO BUDONI

audiobudoni 15-12]

Per gli studenti la proposta di bloccare le immatricolazioni sarebbe una cattiva pubblicità per il polo pontino, e chiedono risposte al preside Vestroni che ieri nel corso della seduta al senato accademico non si sarebbe opposto alla delibera come invece aveva annunciato domenica nel corso della riunione. L’occupazione, intanto, continuerà.

ASCOLTA MASSIMILIANO AMATO, studente di economia

audiomassimiliano amato 15-12]

Ma i problemi in facoltà non sono finiti, ne esistono altri, strutturali come si può osservare dalle foto. Le immagini sono state scattate all’interno della Facoltà di ingegneria in aule che ovviamente non vengono utilizzare, ma che sono facilmente accessibi a tutti, docenti e studenti.

[flagallery gid=60 name=”Gallery”]

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto