Botte alla moglie, allontanato per stalking. La Questura: “Un calvario durato trent’anni”

LATINA – Allontanato dalla famiglia perché violento. Si moltplicano i casi si stalking a Latina e ieri sera la Squadra di Polizia Giudiziaria della Divisione Anticrimine della Questura ha eseguito un ordinanza applicativa di una misura cautelare emessa dal giudice delle indagini preliminari per i reati di maltrattamenti in famiglia aggravata, lesione personale, e violenza privata ai danni di una donna di 43 anni da parte del marito di anni 49.

“La donna ha subito violenze fisiche tutti i giorni anche davanti ai propri figli che oggi, ormai adulti, hanno raccontato agli investigatori il clima di paura e di sofferenza vissuto in casa”, spiegano gli investigatori.

L’uomo alcolista, la minacciava, vessandola in ogni modo, fino alle botte ormai divenute frequenti. Gli atti persecutori negli ultimi tempi erano diventati più incisivi e la vittima, ormai stanca di subire, si è presentata negli Uffici della Questura chiedendo aiuto e protezione. Per questo motivo è stata anche messa in contatto con una casa rifugio che le ha fornito assistenza.

All’uomo è stata applicata la misura interdittiva dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla moglie. Il provvedimento – spiegano dalla Questura – nate da un’attività sinergica tra le istituzioni che vuole assicurare alle vittime di questi reati il ritorno a condizioni di vita dignitose e l’ integrità psico-fisica necessaria”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto