Politiche di tutela minorile: tavolo di confronto in Comune

La sala consiliare del comune di Latina ospiterà il convegno

LATINA – “Il sistema delle tutele per i minori nella provincia di Latina” è il titolo del convegno organizzato dall’assessorato provinciale alle Politiche Sociali e dall’Ufficio del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Lazio che si terrà mercoledì alle 10.30, presso la sala consiliare del Comune di Latina. «Il convegno – spiega l’assessore Fabio Bianchi, che ha fortemente voluto l’iniziativa – ha la sua ragione nella recente sottoscrizione da parte della Provincia e dell’Ufficio del Garante di un protocollo d’intesa per la realizzazione di politiche sociali per l’infanzia e l’adolescenza». Scopo dell’intesa è promuovere in forma attiva e coordinata iniziative dirette alla tutela dei minori nel territorio provinciale, con particolare riferimento alla formazione ed all’aggiornamento di volontari disponibili a svolgere le funzioni di tutore legale in favore di minori; alla costituzione di un albo provinciale di tutori volontari; alla promozione della tutela dei diritti dei minori; alla costituzione di un osservatorio per il monitoraggio della condizione dell’infanzia in provincia. «L’assessorato alle politiche sociali – ricorda Bianchi – ha attivato un percorso formativo per tutori volontari finalizzato alla costituzione di un albo provinciale del settore, al fine di formare personale che sia in possesso delle competenze tecniche e personali necessarie per svolgere tale ruolo. Un risultato importante – conclude l’assessore – che ci conforta e spinge ad andare avanti».

RELATORI – Al convegno interverranno, oltre all’assessore Fabio Bianchi, il presidente della Provincia Armando Cusani, la presidente del Tribunale per i Minorenni di Roma Carmela Cavallo e la dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Maria Rita Calvosa. Chiuderà il dibattito l’intervento di Francesco Alvaro, garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Lazio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto