Rissa in discoteca, obbligo di firma per i buttafuori

LATINA – A conclusione delle indagini sull’accoltellamento avvenuto nel parcheggio esterno alla   discoteca Makkeroni di Latina il 26 settembre, con il ferimento di due pregiudicati di Cisterna di Latina, il GIP presso il Tribunale di Latina, accogliendo le richieste del P.M. dr.ssa R. Falcione, ha emesso la misura cautelare dell’obbligo di firma per il reato di rissa aggravata a carico di due buttafuori della discoteca e dei due pregiudicati di Cisterna di Latina rimasti feriti durante i fatti.

“Le indagini di questa Squadra Mobile  – si legge in una nota della Questura – hanno consentito di accertare che per futili motivi alcuni buttafuori della discoteca, aiutati dai due pregiudicati di Cisterna, di fatto addetti anche loro alla sicurezza del locale, dopo un primo litigio ed aggressione all’interno della discoteca stessa, hanno scatenato una rissa nel parcheggio esterno con i due cittadini turchi, nel corso della quale rimanevano ferite 4 persone”.

Le indagini hanno poi fatto luce sugli eventi e sui soggetti coinvolti nella rissa “con evidenti responsabilità  – spiega la Polizia – anche e soprattutto di coloro i quali dovrebbero, invece, garantire la sicurezza nel locale”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto