Stato di agitazione per la Ugl funzione pubblica

Il segratrio regionale Ugl FP Marco Marini con la presidente Polverini

 

ROMA – La Ugl Pubblica amministrazione proclama da oggi lo stato di agitazione dei lavoratori Ugl della Pubblica amministrazione contro la decisione del ministero della Funzione Pubblica di prorogare le rsu del comparto elette nel lontano 2007 e scadute il 31 novembre 2010 con il rinvio delle elezioni per il rinnovo delle stesse, a causa del mancato accordo tra sindacati, forse non più rappresentativi, e Aran sui comparti”.

“L’Ugl è pronta ad intraprendere qualsiasi forma di protesta a partire dallo sciopero che potrebbe essere proclamato dopo il 9 gennaio fino a ricorrere alle vie legali.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto