Arsenico nell’acqua, migliorano i valori nel quartiere San Valentino

CISTERNA – Si è tenuto quest’oggi a Cisterna un incontro tra l’amministrazione comunale e i responsabili di Acqualatina per fare il punto sulla questione dell’arsenico nelle condotte pubbliche e la verifica dell’avanzamento dell’attività di emergenza nonché dei lavori messi in atto finora e prossimi.
E’ emerso che il filtro installato nel serbatoio idrico in via Alighieri sta dando i risultati attesi, come confermano i risultati delle analisi notificati ieri dalla Asl di Latina che attestano un notevole miglioramento del valore dell’arsenico nell’acqua pari a 10 microgrammi/litro nel centro città.
“C’e’ ancora molto da fare nel quartiere San Valentino – commenta il Sindaco Antonello Merolla – dove il valore dell’arsenico rimane stabile a 20 mg/l. Se è vero che la normativa obbliga a mantenere l’ordinanza sindacale, d’altro canto la direttiva dell’Istituto Superiore della Sanità ha dato indicazioni precise come riportate nei manifesti affissi da Acqualatina sui muri della città e pubblicato sul sito internet comunale. C’e’ stato confermato che nell’arco di venti-venticinque giorni arriverà un dearsenizzatore mobile per il quartiere San Valentino. Come pure sono confermati tutti gli altri programmi compresa la condotta di collegamento tra il San Valentino e via Alighieri i cui lavori partiranno non appena risolte alcune problematiche di tipo burocratico legate alle proprietà dei terreni su cui passerà la condotta idrica”.
Nel corso della riunione è stata confermata anche la presenza di autobotti come pure garantita la qualità dell’acqua contenuta all’interno; inoltre ci sarà un incremento del servizio di vigilanza sull’unica autobotte attualmente incustodita. “Non si hanno riscontri – dice Merolla – sulle voci che vorrebbero essere stati commessi degli atti vandalici sull’autobotte che stazione nel quartiere San Valentino, fermo restando che si stanno facendo tutte le analisi del caso. Speriamo che a breve la Comunità Europea si esprima come indicato dall’Istituto Superiore della Sanità sulla deroga dell’utilizzo dell’acqua a 20 mg/l. Ciò, infatti, ci permetterebbe di rientrare dall’emergenza e portare a termine tutti i lavori necessari nel più breve tempo possibile. Colgo l’occasione per ringrazione la Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana nonché il Comando dei Vigili urbani e tutti gli uffici comunali per lo zelo e l’impegno che stanno mettendo nell’affrontare al meglio questo stato di emergenza”.
E’ attivo sul sito internet www.comune.cisterna.latina.it un banner “Qualità Acque e Monitoraggio Arsenico” con tutte le informazioni aggiornate sui risultati della Asl, Normativa e informazioni utili sul fenomeno dell’arsenico nel comune di Cisterna.

Secondo Acqualatina anche nel comune di Cori la situazione si sta stabilizzando, si può dunque affermare che la prima fase di stabilizzazione dei valori è stata risolta con successo. Nei prossimi giorni altri prelievi saranno effettuate a Sermoneta e Campoleone; Per qualsiasi informazione aggiuntiva è comunque possibile consultare il sito Web www.acqualatina.it o contattare il numero verde clienti, 800 085 850.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto