La Flai Cgil soddisfatta per l’impegno della Regione sulla vertenza Gial

Sede GIAL

LATINA – Lo scorso mercoledì dopo una giornata passata sotto la pioggia una delegazione di lavoratrici della Gial di Borgo San Michele insieme al segretario regionale della Flai Cgil Luca Battistini è stata ricevuta dall’assessorato al lavoro della regione. Scopo dell’incontro era quello di trovare una risposta per i lavoratori stagionali che, a causa della crisi, hanno perso il lavoro.  Già nell’incontro in Provincia di Latina di martedì, la regione aveva dato una apertura per la soluzione di questo problema e mercoledì era stata convocata una riunione con Cgil Cisl, Uil e Ugl regionali con i funzionari della regione al fine di addivenire ad un accordo quadro che potesse venire anche incontro  a queste situazioni diffuse sul territorio regionale.
Una buona notizia che nei prossimi giorni si dovrebbe concretizzare con un accordo specifico per i lavoratori stagionali Gial, i quali avevano consegnato una raccolta di firme all’assessore al lavoro Zezza, proprio per sollecitare una presa di posizione al riguardo.
La vicenda Gial ricopre un ruolo particolare anche per via delle ricadute sociali, visto che la maggior parte dei dipendenti sono donne. “Siamo soddisfatti – ha detto Luca Battistini Segretario generale della Flai Cgil di Roma e del Lazio – per l’impegno che la regione ha preso per la salvaguardia al reddito di queste lavoratrici”. Della stessa opinione Eugenio Siracusa Segretario provinciale della FLai di Latina “E’ un importante passo in avanti. Nei prossimi giorni richiederemo un incontro all’assessorato al lavoro per rendere esigibile questa possibilità per fornire un importante paracadute sociale a tutte quelle donne rimaste senza reddito. Tutto ciò deve servire per mantenere in forza all’azienda anche i lavoratori stagionali, laddove si possano creare le condizioni per la riapertura del sito produttivo”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto