Operazione Sfinge: chiusa l’inchiesta su Maria Rosaria Schiavone

CISTERNA – E’ stata chiusa dalla squadra Mobile di Latina l’inchiesta su Maria Rosaria Schiavone finita al centro della cronaca a seguito dell’operazione “Sfinge” che portò all’arresto di 7 persone, tra cui proprio la donna di 41 anni, figlia del collaboratore di giustizia Carmine Schiavone, dal quale la donna si è apertamente dissociata dopo il pentimento. La donna è rituenuta parte del commando che, lo ricorderete, il 28 marzo del 2008 sparò sull’Appia a Cisterna e che portò al grave ferimento di tre persone. Maria Rosaria Schiavone, secondo la ricostruzione avrebbe preso parte al commando svolgendo il ruolo di vedetta. Per quello stesso episodio venne arrestato anche Pasquale Noviello, di Minturno marito della Schiavone.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto