De Marchis visita Borgo Podgora: “Non c’è vivibilità”

Giorgio De Marchis

LATINA – Qualche giorno fa, invitato da alcuni cittadini, sono stato a Borgo Podgora per vedere con i miei occhi lo stato della viabilità nella zona. Come ho potuto constatare, la situazione non è certamente delle migliori. Borgo Podgora, negli ultimi anni, è stato sicuramente protagonista di un’espansione tra le più significative del territorio, ma al continuo incremento di palazzi e condomini non è stato affiancato un miglioramento della qualità delle strade e, in generale, della viabilità.
La situazione non è rosea specialmente nel tratto di strada antistante la scuola elementare del borgo, passaggio obbligato per coloro che devono spostarsi verso la città e, quindi, anche per molti camion. Le mamme si trovano quotidianamente costrette ad accompagnare i propri figli a scuola facendo letteralmente lo slalom tra gli autoarticolati e le macchine in coda per il semaforo.
Borgo Podgora, nello stato in cui si trova adesso, è soffocato dal traffico in quanto rappresenta ora una tappa obbligatoria per raggiungere la città di Latina dopo la chiusura ai mezzi pesanti della strada di collegamento che attraversa la Chiesuola.
Nel borgo è stato costruito tanto, ma non sono stati realizzati i servizi e la viabilità è rimasta agli anni 70. È necessario intervenire ripensando totalmente la viabilità di Borgo Podgora, riportandola al passo con i tempi, contestualizzandola allo stato attuale della zona, ora diventata un centro abitato molto più grande rispetto al passato.
Sul sito www.giorgiodemarchis.it ho pubblicato un video effettuato qualche giorno fa nell’orario di ingresso della scuola elementare di Borgo Podgora. Sarà mio impegno presentare un nuovo progetto per la viabilità.

Riceviamo e pubblichiamo da

Giorgio De Marchis

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto