Di Giorgi incontra i dipendenti del Comune di Latina

Giovanni Di Giorgi

LATINA – “La macchina amministrativa del Comune di Latina necessita di profondi interventi di ristrutturazione al fine di liberarla dai troppi vincoli burocratici e improntarla ai criteri della efficienza ed efficacia, con l’obiettivo di rispondere in maniera immediata alle istanze dei cittadini. Per far ripartire questa complessa macchina bisogna prima di tutto mettere mano alla pianta organica. Latina deve ripartire e questo potrà costare più fatica rispetto al passato, proprio perché si sono persi gli obiettivi a cui guardare, sono convinto che il personale dipendente vada rimotivato, non per lavorare di meno ma per lavorare meglio”. Con queste parole Giovanni Di Giorgi, candidato a sindaco di Latina per il centrodestra ha aperto l’incontro con i dipendenti pubblici del Comune svoltosi oggi pomeriggio al centro “Il Gabbiano” in via XVIII dicembre a Latina.

Nel corso dell’incontro Di Giorgi, dopo aver ascoltato le istanze dei dipendenti comunali, per poter poi iniziare a ragionare in stretta collaborazione con gli attori principali di questo settore, ha sottolineato la necessità di un corretto ed efficiente funzionamento della macchina comunale per ottenere positivi risultati.

La discussione si è incentrata principalmente sulla pianta organica. La modifica, che rappresenta un atto politico, permetterà, stando a quanto dichiarato dal candidato, di dare grande dignità a tutti i lavoratori e farà fare un grande salto in avanti a quello che rappresenterebbe il cuore e l’anima dell’amministrazione comunale, senza il quale e senza il cui necessario coinvolgimento e stimolo professionale non sarà possibile raggiungere alcun obiettivo.

Motivare i dipendenti e i dirigenti – ha affermato Di Giorgi – al raggiungimento di risultati sarà possibile da un lato grazie alla collaborazione di tutti e dall’altro sarà agevolato anche dalle nuove normative in materia di pubblico impiego e di organizzazione e ottimizzazione del personale“.

Il candidato a sindaco ha quindi concluso l’incontro dichiarando che modificherà la pianta organica approvata dal Commissario Straordinario a 40 giorni dal voto con l’obiettivo di, una volta eletto, rappresentare un nuovo inizio, un esempio di buon governo animato dalla “politica del fare”

Riceviamo e pubblichiamo da

Giovanni Di Giorgi, candidato sindaco Pdl

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto