“Paper cars”: tornano in libertà anche Bruno, Cirillo e Bozza

LATINA – Tornano in libertà anche Fabrizio Bruno, Raffaele Cirillo e Barbara Bozza, arrestati nel corso dell’operazione Paper cars su un giro di auto fantasma provenienti dall’estero. E’ quello che ha deciso il Riesame che ha annullato l’ordinanza cautelare emessa dal gip del Tribunale di Latina. Secondo il collegio difensivo degli indagati mancano i gravi indizi di colpevolezza e il vincolo associativo. L’inchiesta aveva portato all’arresto di nove persone che ora sono tornate tutte in libertà.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto