Sciopero e tensioni questa mattina alla Equitalia Gerit

LATINA – Hanno scioperato ieri i 100 dipendenti pontini della Equitalia Gerit Spa, proclamando una protesta a “singhiozzo”. “L’adesione, sempre vicina al 100% – spiega Giovanni Bizzarri, rappresentante sindacale SNALEC (Sindacato nazionale autonomo lavoratori esattoriali e del consorzio) – è necessaria per contrastare la legge 122/10 e la circolare numero 40 dell’Istat che vuole scippare 50 anni di conquiste ottenute con sacrifici e grandi battaglie sindacali”. In sostanza la legge prevede il blocco delle assunzioni, avanzamenti economici e trasferimenti per tre anni.

ASCOLTA BIZZARRI

audiogiovanni bizzarri gerit]

“Il danno si riflette anche sulle tasche dei contribuenti perché il servizio diminuisce sensibilmente, anche in previsione dei pesionamenti che avverranno a maggio. Per questo Stato non siamo un centro di costi, ma di ricavi, producendo utili che consentono il riconoscimento di un premio di rendimento. Le riscossioni, infatti, sono triplicate in tre anni: il ministro Tremonti ed il presidente Befera lo sanno bene,al punto di applicare queste norme in via cautelativa a tutti i lavoratori del gruppo Equitalia”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto