DIMENSIONAMENTO
Scomparso dal piano il Settimo Circolo
Dalla scuola annunciano battaglia

Mauro Visari

LATINA – A circa due settimane dall’approvazione del piano di dimensionamento scolastico dal parte della Provincia di Latina, non si spengono le polemiche sulla nuova geografia delle scuole pontine disegnata dal provvedimento. Dopo l’ex magistrale “Manzoni”, anche il settimo circolo didattico del capoluogo pontino annuncia battaglia e avvia una raccolta di firme tra le famiglie per chiedere la revisione delle disposizioni che lo vedono cancellato dalla mappa degli istituti autonomi.

«Il settimo circolo – spiega il consigliere provinciale Mauro Visari – dopo aver concordato un piano in modo condiviso col Comune si è visto piombare inaspettatamente un altro piano, completamente diverso, da parte della Provincia. In sostanza, l’amministrazione comunale proponeva una divisione delle scuole dell’obbligo in 10 istituti comprensivi, ma la Provincia, non curante degli equilibri raggiunti, li ha portati ad 11. Nel fare questa operazione, a prima vista migliorativa, è stato costretta a rivoluzionare tutto il quadro precedentemente formulato. Così, nella versione finale, si scopre che il settimo circolo scompare, smembrato e parcellizzato per consentire il raggiungimento degli standards da un lato alla Don Milani, dall’altro al secondo circolo». Visari definisce la scelta “paradossale” e il metodo usato “sconsiderato”. «Come è possibile – scrive ancora il consigliere – che sia stata operata una scelta di così grande impatto senza chiedere il parere della scuola? C’è da dire, inoltre, che tale modifica è stata elaborata pochi giorni prima dell’approvazione. Nessuna scuola avrebbe avuto il tempo di capire e reagire. Riteniamo che una soluzione sia difficile, ma ancora possibile – conclude Visari annunciando che tanto il partito quanto i gruppi consiliari si adopereranno affinchè la correzione avvenga presto.

 

 

 

 

Insomma, la provincia con questo piano ha prodotto una sequenza incredibile di pasticci che solo un intervento sul livello regionale può correggere.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto