SCONTRO LT AMBIENTE-COMUNE
Rimpallo sugli stipendi non pagati

 

Fabrizio Cirilli

LATINA – Duro braccio di ferro tra Comune di Latina e Latina Ambiente e a farne le spese sono i lavoratori che non hanno ricevuto lo stipendio di ottobre. Un copione già visto. Il Comune si tira fuori ma la società attacca. E’ la sintesi della giornata di ieri.

 COMUNE – L’assessore all’Ambiente Fabrizio Cirilli in una nota inviata ai rappresentanti sindacali e ai vertici della Latina Ambiente,  facendo riferimento alla lettera con cui la Latina Ambiente evidenzia “ritardi nella riscossione del canone mensile” che avrebbero determinato un differimento del pagamento degli stipendi di Ottobre, risponde che è la Latina Ambinete ad essere in ritardo colpevole, avendo consegnato al Comune i report gestionali di attività con grave ritardo. “E’ stato registrato – scrive Cirilli – un sistematico ritardo nella produzione della documentazione di competenza della Latina Ambiente che serve alla liquidazione e pagamento delle competenze, che ha anche determinato un inevitabile restringimento dei tempi per le verifiche connesse”.

LATINA AMBIENTE – Solo qualche ora dopo, una contro-nota della società partecipata risponde punto su punto: “Solo oggi – spiegano – è arrivato l’atto formale con cui il Comune di Latina ha liquidato alla società il pagamento della fattura per le prestazioni del mese di aprile. Abbiamo consegnato – scrive Latima Ambiente – oltre un mese fa i report relativi all’attività dei mesi di aprile, maggio e giugno. Gli uffici di controllo del comune hanno richiesto verbalmente e solo il 10 novembre una integrazione. Ad oggi – scrive Latina Ambiente – la società vanta nei confronti del Comune crediti ben superiori ai 10 milioni di euro. Il passaggio è semplice: se il Comune non paga la Latina Ambiente non è nelle condizioni di pagare i propri dipendenti e fornitori. Ogni responsabilità e onere è da attribuire solo – conclude la nota – al comune di Latina.

IL PD – Per i consiglierei del Pd in Consiglio comunale “La minaccia di sciopero del personale della Latina Ambiente rappresenta il primo risultato della “Rivoluzione” annunciata dall’assessore all’ambiente. Il Comune sta accumulando un debito impressionante nei confronti della società partecipata a fronte di un servizio sempre più scadente.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto