MOBILITA’ SICAMB
Oggi incontro in Confindustria

Ugl logo

LATINA – Primo incontro in Confindustria per la procedura di mobilità aperta il 4 gennaio per 26 lavoratori della Sicamb spa di Latina. L’azienda ha rappresentato una situazione critica sotto l’aspetto del rapporto tra lavoro diretto e lavoro indiretto, in quanto i costi legati alle attività indirette e legate ai servizi (Progettazione,Pianificazione,Qualità, amministrazione, Magazzino e commerciale) sono risultati essere troppo alti rispetto anche ai carichi di lavoro previsti per il 2012, in calo rispetto a quelli degli anni passati. Si e’ evidenziato che l’attuale ricorso alla cigs per i lavoratori indiretti, inserita da aprile 2011, non ha risolto il divario presente e che i 26 esuberi potrebbe riguardare anche personale indiretto. La Ugl Metalmeccanici rappresentata dalla Segretaria Maria Antonietta Vicaro dichiara: “Non abbiamo sottoscritto a suo tempo l’accordo di cigs a zero ore per 28 dipendenti indiretti, perché era già allora evidente che l’azienda ci stava rappresentando una situazione sulla quale le intenzioni di riqualificare e reintegrare i lavoratori non erano così scontate, così come la rotazione. E’ chiaro che la mobilità sul tavolo oggi va respinta e la sua discussione non potrà che concludersi con un mancato accordo, a meno che non ci sia espressa la volontarietà dei lavoratori ed eventuali incentivi. La Sicamb e’ una realtà storica del nostro territorio, sottoposta anch’essa alla crisi del settore aereonautica e militare, ma viste comunque le ultime uscite dei pensionati del 2011 e il ricorso fisiologico al lavoro somministrato, ci auguriamo che l’azienda riesca a fare con i sindacati un percorso diverso da quello intrapreso finora, che preveda anzitutto la salvaguardia di ogni singolo contratto di lavoro”. Lunedì 23 gennaio la Ugl incontrerà i lavoratori in assemblea.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto