CIRCOLO HEMINGWAY – Il 17 aprile Putan Club e Anonima Scrittori

LATINA – Martedi 17 Aprile 2012 
IL CIRCOLO HEMINGWAY- ARCI LATINA
Informa che avrà luogo presso la sede del Circolo alle ore 22.00 il concerto live di:

PUTAN CLUB + ANONIMA SCRITTORI [LT]
Il PUTAN CLUB è stato ideato come una cellula di resistenza, caratterizzata da un modo di agire ispirato ai primi complotti di partigiani europei durante l’ultima guerra mondiale (azioni di forza in luoghi diversi e vari) e di partigiani irakeni, afgani o ceceni odierni.
La resistenza è organizzata con i mezzi più arcaici ed immediati del nostro secolo: dal pianoforte alla chitarra, dal respiro al rumore elettrico/elettronico come dal verso scritto alla parola urlata, come dire dalle pitture rupestri al concettualismo più arduo, o dal’avant-rock alla musica classica contemporanea alla techno/house più becera, dal bacio in bocca al calcio in culo, etc…
E’ questa sinergia che dà forza alla resistenza: musica + testi + immagini. E così i luoghi dell’azione sono volutamente infiniti: dalla galleria d’arte newyorkese allo squat bosniaco, dal museo tedesco al club giapponese, dal teatro francese al bar andaluso.
Il PUTAN CLUB rivendica un’azione bakuniniana di agit-prop. … hey baby, it’s subversive …

Membri del Club:
François R. Cambuzat (Francia): musica, voce, DJing
Vincent Fortemps (Belgio): pittura, disegni, proiezioni, instant-art-movie
François R. Cambuzat (F) ha fondato The Kim Squad , il Gran Teatro Amaro e L’ Enfance Rouge.
Vincent Fortemps (B) Disegno-sistema cinemecanica / FRMK / HOYE / ULTIMO ROUND

Vincent Fortemps disegna su un foglio plastico trasparente (rhodoïd), superficie che si lasciarsi attaccare, incidere, ricoprire di inchiostro, pulire, ed ancora ricoprire di inchiostro. Una cinepresa posta sotto il suo tavolo da lavoro in vetro manda le immagini su un schermo. È il principio del cinema, dell’animazione, ma senza pellicola. Grazie a questa tecnica notevole e molto fisica, Vincent Fortemps scatena tutta la rabbia e il potere drammatico del colore nero. La prodigalità di queste antraciti, di questi depositi di materia, sono controbilanciati dalle riserve, i pentimenti che orchestra con gli attrezzi che vanno della mano nuda alla lametta da barba. Il nero è pieno di sfumature che vanno di un estremamente profondo ad un grigio diafano che fluita nell’aria. Il suo lavoro, pieno di passione e di movimenti, si concentra sulla solitudine dell’individuo faccia all’immensità e la ferocia del mondo.
Vincent Fortemps ha studiato l’illustrazione a Bruxelles dove incontra Olivier Deprez, Denis Deprez e Thierry van Hasselt. Insieme, formano un gruppo di disegnatori “frigoproduction” che diventerà la casa editrice Fréon in seguito. Tra le sue realizzazioni più importanti si ritrova CIMES, LA DIGUE, CHANTIER-MUSIL pubblicati dalle edizioni FRMK . Nel 2002, riceve la borsa della Fondation Spes .
Nel 2004, partecipa alla creazione CONTRECOUP messa in scena da François Verret. Crea di seguito il progetto ” BAR-Q-UES” . Da allora, diverse mostre hanno avuto luogo tra altri al Beaubourg / Centre Georges Pompidou , Parigi (2005), alla Fondation Cartier , Parigi (2009), al Grand Palais , Parigi nella cornice della “Force de l’Art”.

ANONIMA SCRITTORI [LT]
www.anonimascrittori.it

INGRESSO A SOTTOSCRIZIONE
RISERVATO AI SOLI SOCI ARCI

Evento organizzato dall’Ass. Cult. affiliata ARCI – SAMCRO
Al Circolo Hemingway, si può mangiare e bere, disponibilità per feste di compleanno, a tema, ecc.
Per info: 3348508543 – 3933364694

Luogo: Circolo Hemingway – Piazza Aldo Moro, 36 – Latina – Start ore 22.00

Ingresso riservato solo ai soci ARCI Tessera 2012

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto