MASERPACK
Mancato accordo in Regione

CISTERNA – Mancato accordo per Maserpack dopo l’incontro che si  è svolto in Regione in merito alla procedura di mobilità per 9 dipendenti dell’azienda cartotecnica di Cisterna. Secondo la Cgil la chiusura della società è da considerarsi più una rivincita su alcuni lavoratori e privi di una reale motivazione oggettiva. “Invitiamo – si legge nella nota del sindacato – l’azienda e Federlazio a dare prova di una reale volontà di stemperare il clima di forte ostilità, soprassedendo ai licenziamenti e avviando invece una richiesta di Cassa Integrazione Straordinaria per gestire l’attuale necessità di un possibile ridotto fabbisogno di personale”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto