MINISINDACI A LATINA
Al D’Annunzio la XII Convention

LATINA – Si è aperto al Teatro D’Annunzio l’appuntamento con il XII Convegno Nazionale dei Minisindaci e dei Minipresidenti dei Parchi Naturali d’Italia. L’iniziativa rientra nel progetto “Coloriamo il nostro futuro” (www.coloriamoilnostrofuturo.eu ) progetto che coinvolge circa 80 scuole da nord a sud dell’Italia che si trovano all’interno di parchi naturali o di aree protette e che ha tra i suoi obiettivi l’educazione alla legalità, il rispetto dell’ambiente e la promozione del territorio. Per la Regione Lazio fanno parte della rete : l’Istituto Comprensivo “A. Leonori” (scuola capofila regionale), l’VIII Circolo Didattico di Latina “Gianni Rodari”, l’Istituto Comprensivo “Michelangelo Buonarroti” di Sperlonga, l’Istituto Comprensivo “L. da Vinci” di San Felice Circeo Parco Nazionale del Circeo e la scuola secondaria di primo grado “A. Magno”.

All’interno di tutti gli istituti della rete è presente un Consiglio scolastico dei ragazzi che elegge il minisindaco, i miniassessori e il minipresidente del parco. Ogni anno tutti gli eletti partecipano al convegno conclusivo che per quest’anno si svolge appunto a Latina da oggi fino al 20 aprile.

Il tema del concorso abbinato al convegno è “L’acqua tra miti, leggende e tradizioni popolari”, legato alla dichiarazione della Commissione Europea che ha decretato il 2012 “anno dell’acqua”. L’obiettivo didattico del concorso è la conoscenza del territorio attraverso i miti, le leggende e le tradizioni popolari : conoscere il territorio per rispettarlo e tutelarlo.

Le scuole della rete lavoreranno su questo importante tema, facendo indagini e ricerche riguardanti l’acqua nei miti, nelle leggende e nelle tradizioni popolari dei Parchi di appartenenza. Ogni scuola, a conclusione di questo percorso, presenterà dei lavori in formato digitale di carattere letterario, scientifico o storiografico, che saranno oggetto di valutazione a cura di una apposita commissione.

Nell’ultimo giorno del Convegno, a Sperlonga, dove saranno proiettati tutti i lavori, si proclamerà la scuola vincitrice. “Un’ occasione importante per la nostra città – sostiene l’Assessore alla Pubblica Istruzione Marilena Sovrani- perché attraverso il convegno che vedrà a Latina circa 350 persone (Sindaci di città italiane, Dirigenti Scolastici, Mini Sindaci ecc) abbiamo l’opportunità di far conoscere il territorio pontino ad un pubblico più vasto e di far apprezzare le nostre bellezze storiche, paesaggistiche e ambientali oltre a promuovere il turismo scolastico. Con questa iniziativa si vuole attivare un processo di informazione-formazione-educazione legato allo spirito della legalità e della cittadinanza, rispondere ai bisogni di ascolto e di dialogo dei giovani, far accrescere il senso di responsabilità e di tutela per il nostro patrimonio naturalistico e culturale, sensibilizzarli ad una profonda riflessione sui comportamenti sociali e civili e all’integrazione degli alunni svantaggiati. I miei personali apprezzamenti alla Scuola “Gianni Rodari” di Latina per aver intrapreso un percorso fondamentale per una crescita civile dei ragazzi, il Mini Sindaco eletto all’interno dell’Istituto è segno di una visione più ampia che va oltre la funzione di educazione e formazione che le scuole svolgono. Nell’ambito di questo progetto è mia intenzione verificare la fattibilità di promuovere il Consiglio Comunale dei bambini e dei ragazzi d’intesa con le istituzioni scolastiche presenti sul territorio per una partecipazioni attiva degli stessi alla vita amministrativa locale, un progetto ambizioso che deriva dalla consapevolezza che le istituzioni sono parte integrante della vita scolastica di ogni ragazzo. Un ringraziamento particolare al personale del Servizio Pubblica Istruzione che come sempre, comprende l’importanza delle iniziative messe in campo impegnandosi quotidianamente al di la del lavoro ordinario”.

Anche il presidente della Commissione consiliare pubblica istruzione, Giorgio Ialongo, sottolinea “la valenza di un progetto che ha finalità socio-educative di grande spessore. Il messaggio che arriva dalla nostra città è forte e conferma l’impegno dell’amministrazione comunale e di tutte le istituzioni nella diffusione di una cultura della legalità. Un segnale importante per le nuove generazioni, in un momento particolarmente delicato per lo sviluppo sociale non solo del nostro territorio ma dell’intero Paese. La collaborazione con l’assessorato comunale all’istruzione è intensa e proficua e sono certo che segnali di tale caratura arriveranno anche il futuro”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto