PROTESTA PRECARI DELLA GIUSTIZIA
Di Giorgi chiede intervento di Santacroce

I precari della giustizia

LATINA – Una delegazione dei precari della giustizia che oggi hanno protestato sotto la Prefettura e sotto il Comune di Latina è stata  ricevuta in Comune dal sindaco Giovanni Di Giorgi che ha raccolto le istanze dei lavoratori sottoponendo la questione al Presidente della Corte di Appello di Roma, Giorgio Santacroce. In una lettera anticipata via fax, e indirizzata anche al Ministro della Giustizia, Paola Severino, e al Presidente della Regione, Renata Polverini, il primo cittadino ha chiesto al presidente Santacroce di intervenire “per arrivare alla firma di un protocollo d’intesa tra: Regione, Ministero, Procura Generale e Corte di Appello che preveda la definizione dell’apposita convenzione destinata anche agli Uffici Giudiziari della provincia di Latina”.

Già lo scorso 20 marzo il Sindaco aveva inoltrato al Ministro della Giustizia e alla Presidente della Regione Lazio una dettagliata nota, al fine di sollecitare un immediato intervento relativo all’accoglimento delle istanze dei lavoratori in questione.
“Mi preme sottolineare – afferma il Sdinco Di Giorgi – che questi lavoratori precari termineranno il loro tirocinio il 29 aprile 2012, con forti ripercussioni negative per gli stessi Uffici Giudiziari, oltre che per le famiglie coinvolte, in caso di mancato rinnovo della convenzione. Alla lettera odierna farò seguire opportuni colloqui telefonici con le istituzioni interessate per sollecitare un intervento immediato. Da parte mia, anche a nome dell’intera amministrazione comunale, confermo l’impegno al fianco di tali lavoratori affinché possa essere trovata una adeguata soluzione atta a garantire il proseguimento dell’attività lavorativa senza alcune interruzione”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto