TEATRO DI CORI
Di scena “L’Alba dell’avvenire”

Locandina “l’Alba dell’avvenire”

CORI – Lo spettacolo della Compagnia Grosso Gatto, previsto al Teatro Comunale di Cori il prossimo mercoledì 25 aprile alle 17:30 è dedicato a tutti coloro che hanno vissuto direttamente o indirettamente la Liberazione italiana dal nazifascismo. L’Alba dell’Avvenire porta come sottotitolo “Canzone all’Italia”, ovvero una celebrazione al valore patriottico e al desiderio di libertà di una nazione indebolita da una guerra ma ancora capace di combattere, lottare e credere nel futuro.

Dopo il 1943 in una penisola divisa in due con al nord la Repubblica Sociale Italiana di Benito Mussolini e al sud il governo Badoglio e gli Alleati americani e inglesi, la strada per la Resistenza era ormai segnata. Presero vita e forma i Partigiani: uomini, donne, giovani, anziani, preti, militari, persone di diversi ceti sociali, differenti idee politiche e religiose, ma che avevano in comune la volontà di lottare per ottenere la tanto desiderata democrazia, il rispetto delle libertà individuali e l’uguaglianza. Proprio il 25 aprile 1945 i Partigiani, supportati dagli alleati, entrarono nelle principali città italiane dando così il via al processo di liberazione dell’Italia dal potere fascista. Qualche anno dopo nel dicembre del 1947, dalle idee di democrazia e libertà, nacque la Costituzione Italiana. Fra le trame di questa storia vera che continua ancora a smuovere le coscienze di tutte le correnti di pensiero, nasce lo spettacolo della grintosa Giselda Palombi insieme ai bravissimi Christian Mastrillo e Alessandro Fiorenza. I tre giovani attori cercheranno di rappresentare al meglio le vite travagliate dei valorosi patrioti.
L’Alba dell’avvenire è uno spettacolo articolato in due parti: una scenica e l’altra celebrativa, il tutto accompagnato da canti e musica. Protagonisti tre partigiani, due uomini e una donna, i quali assorbono il dramma della seconda guerra mondiale ma sperano e lottano incessantemente per disegnare un futuro ricco di nuovi e nobili principi.
Grosso Gatto con questo spettacolo vuole attualizzare il messaggio cercando di sottolineare la necessità, in un contesto sociale nel quale viviamo così fortemente ferito, di tornare ai valori importanti che hanno fondato la nostra Repubblica.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto