ALLA RANAROSSAGALLERY
“PEOPLE HAVE THE POWER”
Dal 19 maggio

LATINA –  Si chiama “PEOPLE HAVE THE POWER” si terrà alla Ranarossagallery di Latina dal 19 maggio al 28 giugno 2012, la mostra che presenta opere di Giovanni Bet, Binu Bhaskar, Sonia Ceccotti, Giovanni Duro, Paolo Garau, Mauro Pallotta, Alessandro Procaccioli, Ersilia Sarrecchia, Emila Sirakova

“Abbiamo chiesto  – spiega Ersilia Sarrecchia – ai nostri Artisti di interrogarsi sulla delicatezza del nostro momento storico, fermarlo”.

GLI AUTORI E LE OPERE  (nei testi di Francesca Piovan)

GIOVANNI BET, Nato a Vittorio Veneto (TV)nel 1976, dove tuttora vive e lavora. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Nel 2010 apre Z-LAB uno spazio espositivo e laboratorio artistico. Esporrà “SARA” OLIO SU TAVOLA, 60X80CM, “UHH SIGNUR”, OLIO SU TAVOLA, 46X93CM “Mi piace la notte velata dalle foschie […]” scrive Giovanni in un personale appunto.

BINU BHASKAR, fotografo di origine Indiana, consegue il Diploma di Fotografia Illustrativa a Melbourne, Australia. La sua opera è “MASKED TIF FINAL” FOTOGRAFIA “una coeva Pietà consumata su di un altare contemporaneo, un sacrificio antico riportato in vita, una luce salvifica che irrompe dal buio”.

SONIA CECCOTTI, Nata a Cascina (Pisa) nel 1974. Diplomata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Vive e lavora a Varese. Esporrà “ALICE RICICLATA”TECNICA MISTA SU CARTONE ONDULATO, 100X148CM, 2009 “RICICLATA” perché Alice è ritratta sulla modellabile durezza del cartone, materiale salvato dall’oblio e quindi ri-usato e ri-adattato da Sonia per sovra-imprimere un’ Alice cui non siamo abituati.

GIOVANNI DURO, nato a Catanzaro nel 1976 dove vive e opera. Nel 2003 ha completato gli studi in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, specializzandosi in Arti Visive e Discipline per lo Spettacolo indirizzo Scultura.Svolge attività di ricerca nell’ambito della pittura e della scultura con particolare attenzione ai linguaggi iconici: dal fumetto all’illustrazione. Presenta “DISQUISIZIONE” TECNICA MISTA SU TELA, 100X70 CM, 2009

PAOLO GARAU, nato ad Anzio nel 1975, consegue il Diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma, sezione Scultura, nel 1999 frequenta a Pietrarubba (MC) il Corso TAM di Scultura, presieduto da Arnaldo Pomodoro e con la direzione artistica di Eliseo Mattiacci. Espone “IN THE SOUL” DIPINTO: OLIO SU TELA, 120X90 CM, 2012 SCULTURA: RESINA DIPINTA, 35X20X24 CM, 2011

MAURO PALLOTTA, nasce il 20 maggio 1972 a Roma.Frequenta prima il Liceo Artistico A.Caravillani poi l’Accademia delle belle Arti di Roma, rivelando da subito una mano felicissima nel disegno. Presenta “SPREAD”, SPRAY SU LANA D’ACCIAIO, 80X80CM, 2012

ALESSANDRO PROCACCIOLI è nato a Latina nel 1978. Si è diplomato nel 2002 presso l’Accademia di Belle Arti di Frosinone nella classe di pittura di Andrea Volo. Vive e lavora a Latina.  Esporrà“CONVERSATION PIECES”, OLIO E ACRILICO SU TELA E TELA GREZZA, NOVE PANNELLI 30X35 CM, 2005/2006

ERSILIA SARRECCHIA, nasce a Latina nel 1974. Laureata in Pittura all’ Accademia di Belle Arti a Roma. Nel 2002 prende vita l’affascinante progetto de “laranarossa”, vivace laboratorio creativo dai tanti volti artistici. Nel dicembre 2010 inaugura laranarossaGALLERY che oltre ad ospitare lo showroom laranarossa, è una vera e propria galleria d’arte volta alla promozione di giovane arte contemporanea. La sua opera è “PEOPLE”, 9 ISTANTANEE, 30X45 CM, 2010

“Pur amando la fotografia, non sono una fotografa”, afferma Ersilia. Il fascino per le istantanee è un’amorevole eredità paterna; la pratica, invece, è la caratteristica attitudine alla sperimentazione artistica che da sempre denota il suo spirito eclettico.Le nove immagini presentate, disposte in uno schema tutt’altro che casuale, colgono nove “presenze” dai contorni indefinibili, distratte, di passaggio, assorte, a noi sconosciute perché appartenenti ad una terra molto lontana…..”

EMILA SIRAKOVA nasce a Sofia, in Bulgaria, nel 1984. In Italia frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera. Vive e lavora a Milano. Propone“ KALIAKRA IV”, PASTELLI E ACRILICO SU STRATI DI CARTA OLEATA, 120X80 CM, 2011.. Il sacrificio dunque, la libertà che urla dalla prigionia, l’immortalità spirituale che vince sulla vita negata. Un simbolico percorso di forza che vince sulla resa e sulla costrizione

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto