ELIAMBULANZA A PONZA
Potrà sostare solo 15 minuti, poi lascia il posto ai voli “vip”
Subito l’assessorato risponde

L'isola di Ponza

PONZA – “L’eliambulanza del 118 potrà sostare nella piazzola in costruzione sugli ex terreni vincolati a Ponza solo 15 minuti. Poi deve spostarsi lasciando la pista libera per i voli dei vip. Il dato è contenuto nel verbale della riunione del 3 maggio scorso che si è svolta presso la Prefettura di Latina. E solo di vip si tratterà, visto che il volo costa 2800 euro più iva. In base a quanto comunicato dall’assessore Ciocchetti la riunione si è conclusa con il plauso di tutti. E’ possibile, visto che 4 su 10 dei presenti erano rappresentanti della società Esperia che all’incontro hanno partecipato con due avvocati. Il verbale conferma che quella in costruzione è una elisuperficie privata a tutti gli effetti. Tanto privata che gli equipaggi del 118 hanno l’obbligo di avvertire telefonicamente e immediatamente il gestore dell’elisuperficie e il suo rappresentante in loco, i quali provvederanno, ove fosse necessario, a farla liberare nel caso fosse occupata. Dunque il 118 è ospite ed è servito solo come foglia di fico per eliminare tutti i vincoli esistenti sui terreni agricoli. Di fatto le modalità operative dell’eliambulanza 118 saranno le stesse, anzi più vincolanti, di quelle in vigore attualmente per utilizzare l’area di atterraggio della zona militare. La Regione ha fatto un favore alla società Esperia, non al 118 ed ai cittadini dell’isola di Ponza. Credo faccia bene la Procura di Latina ad indagare su questa vicenda che presenta opacità rilevanti ed evidenti”.

Riceviamo e pubblichiamo da

Esterino Montino

LA RISPOSTA  – L’Assessorato regionale alle Politiche del Territorio e dell’Urbanistica comunica che sul sito della Regione Lazio è pubblicata e consultabile la Delibera n. 59/2012 relativa all’approvazione della variante per la realizzazione di un’elisuperficie in località “Piana delle Viole”. E’ stato pubblicato, inoltre, l’atto d’obbligo da parte della Società “Esperia Avation Services” circa l’utilizzazione in via prioritaria della stessa area per attività HEMS sia diurna che notturna da parte dell’Ares 118.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto