SINDACATI DI BASE IN PIAZZA
Contro la riforma del lavoro

ROMA – L’Unione Sindacale di Base ha indetto per mercoledì 9 maggio una giornata nazionale di mobilitazione per denunciare la gravità della “Controriforma del lavoro”. La manifestazione principale si terrà a Roma, l’appuntamento è sotto il Senato per chiedere a tutti i senatori di non votare la legge Monti/Fornero con cui si legittimano i licenziamenti discriminatori, si peggiora la precarietà, si devasta il tessuto degli ammortizzatori sociali.

«Non si tratta di una riforma – dice Pierpaolo Leonardi, dell’esecutivo nazionale dell’Usb – ma di una vera e propria controriforma che fornisce alle imprese uno strumento formidabile per liberarsi di coloro che non accettano condizioni di lavoro pesantissime e peggiora sensibilmente il mercato del lavoro, anche per il combinato/disposto con la ulteriore riforma delle pensioni che impedisce ai giovani di accedere al mondo del lavoro e di organizzarsi un futuro. Chiediamo ai senatori di non votare questa legge, di far mancare la maggioranza al governo dei tecnici, espressione di quell’Europa dei capitali uscita pesantemente battuta dalle urne francesi e greche»

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto