TARIFFE MENSA SCOLASTICA
Pronte le nuove linee guida del Comune
Ma per il Pd è un bluff


LATINA – Nuove tariffe per le mense scolastiche nel Comue di Latina per il prossimo anno. Il criterio adottato, spiegano dal Comune, è quello di prevedere una più attenta applicazione del criterio di progressività, ponendo maggiore attenzione alle categorie economicamente più svantaggiate. Seguendo questo criterio sarà allargata la prima fascia di reddito ISEE, sarà introdotta una nuova fascia di reddito per i redditi più alti; sarà fatto in modo che applicando il criterio della progressività, si riesca ad assicurare una maggiore copertura dei costi del servizio fornito. In pratica la seconda fascia è stata accorpata a quella gratuita, la nuova seconda fascia pagherà 30 centesimi; ma il costo del pasto dei bimbi in terza fascia è salito a 50 centesimi, e a 1 euro quelli in quarta.

NUOVE TARIFFE – Le nuove tariffe dei tickets del servizio mense scolastiche sono:
– fascia fino € 5.000,00 di ISEE gratis;
– fascia da € 5.001,00 a 10.000,00 di ISEE costo/pasto € 0,60, costo blocchetto da 20 tickets € 12,00 (sconto del 10% per più figli sul ticket singolo e sul blocchetto)
– fascia da € 10.001,00 a 20.000,00 di ISEE costo/pasto € 2,31, costo blocchetto da 20 tickets € 46,20 (sconto del 10% per più figli sul ticket singolo e sul blocchetto)
– fascia da € 20.001,00 e oltre di ISEE costo/pasto € 3,41, costo blocchetto da 20 tickets € 68,20 (sconto del 10% per più figli sul ticket singolo e sul blocchetto).

MAIETTA – “Riteniamo di aver operato in maniera equa – afferma l’assessore al bilancio Pasquale Maietta – In pratica abbiamo sgravato le famiglie con fasce di reddito minori per ripartire il carico del maggior costo sulle famiglie con maggiori entrate. In un periodo di difficoltà economica la giunta comunale ha voluto dare un sostegno alle famiglie adottando un criterio di equità e migliore distribuzione dei costi”.

PD – Ma immediata arriva la replica del Pd: “Per il 90% delle famiglie – afferma il capogruppo in consiglio comunale Giorgio De Marchis – il costo dei blocchetti per le mense scolastiche aumenterà del 30% passando da 48 a 68 euro per 20 ticket. In altre parole, nel 2012, far mangiare i bambini a mensa costerà 160 euro in più. L’amministrazione presenta gli aumenti usando un messaggio ingannevole, ovvero sostenendo che le fasce reddituali basse (da 0 a 5mila euro di reddito isee) saranno esentate totalmente, omettendo di comunicare i numeri assoluti, ovvero a fronte dell’esenzione per pochi nuclei familiari, provvedimento corretto, si colpisce con un aumento notevole la stragrande maggioranza dei nuclei familiari che si trovano nell’ultima fascia di reddito. In Consiglio Comunale ci opporremo e daremo battaglia contro questo provvedimento con l’obiettivo di arrivare alla vera equità”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto