AUTISTI COTRAL IN PROTESTA
Ferme l’80% delle corse
Audio

LATINA – Protesta dei lavoratori Cotral nella giornata di oggi. Circa l’80% delle corse è stato soppresso a causa della ristrutturazione che l’azienda ha intenzione di portare avanti senza però essere concordata con le sigle sindacali presso i tavoli tecnici che fino ad ora, sono puntualmente saltati.

Cotral ha intenzione, da lunedì prossimo, di cambiare gli orari ma i dipendenti non lo accettano, spiega Enrico Giuliano, segretario provinciale della Faisa Cisal.

ASCOLTA

audiocotral]

ASCOLTA IN MOBILE

Dal deposito di Latina l’80% dei mezzi è rimasto fermo, ma la protesta si è presto allargata anche ad altri depositi.

Domani non sono previsti scioperi perchè da una parte Cotral sta prendendo provvedimanti sulle vetture, dall’altra i lavoratori hanno intenzione di non creare ulteriori disagi.

Amarezza per la decisione di protestare contro i provvedimenti aziendali è stata espressa dal presidente di Cotral Adriano Palozzi: “Ritengo che sia in atto una protesta pretestuosa, considerato che vengono segnalati come non conformi ai requisiti di legge gli stessi veicoli che, fino a questa notte, erano regolarmente in servizio”.

1 Commento

1 Commento

  1. autista

    11 Giugno 2012 alle 8:10

    Domandate ai nostri cari dirigenti il xchè di questa protesta sapete cosa vi risponderanno? Che è tutto apposto. Invece no! Secondo voi cosa significa che vetture che fino a ieri erano idonee oggi risultano inidonee? Semplice fino a ieri collaboravamo responsabilmente perché il servizio si svolgesse regolarmente anche se le vetture nn erano perfettamente idonee al servizio ma da oggi con la nuova ristrutturazione delle turnazioni viene colpito x l’ennesima volta esclusivamente il personale viaggiante. I nostri dirigenti parlano di turni a norma basandosi solamente su freddi calcoli fatti da un computer senza tenere conto dei problemi che ogni giorno affrontiamo sulla strada ( traffico, problemi di relazione con l’utenza, vetture nn idonee al servizio che comunque sia escono in servizio a causa di carenze del settore manutentivo e soprattutto e nn in ultimo le nuove famose turnazioni che prevedono corse cosiddette a ” punta ” che nn permettono all’autista neanche di fermarsi x “pisciare” che incredibilmente nn tengono conto che in determinate fasce orarie esisteil traffico che se hai un pò di riposo te lo mangi in servizio oppure se la corsa è a punta (cioè arrivi e riparti) ti fa arrivare dopo l’orario di ripartenza creando cosi disagi a chi sta li ad attendere e che in quelli’orario ci conta sia x andare a lavorare sia x tornare a casa dopo una giornata massacrante e che nn trova nulla da fare di meglio che prendersela con colui che fino a 2 minuti prima stava facendo scendere gli utenti che provenivano dall’altra parte di Roma. Allora invitiamo i nostri dirigenti ad accomodarsi con noi tutta una settimana x vedere come effettuiamo il servizio e le difficoltà che ogni giorno dobbiamo superare e le condizioni in cui viaggiamo e viaggiano i nostri passeggeri e….. Carta alla mano i tempi che impieghiamo veramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto