I LUOGHI DEL CUORE
Il Fai propone il “Faro della guardia” di Ponza

PONZA – Il Fondo per l’Ambiente Italiano, la popolazione e il Comune di Ponza, tutte le Associazioni Culturali dell’isola e il sito ponzaracconta.it propongono il “Faro della guardia” sull’isola di Ponza tra i Luoghi del cuore” del Fai per il sesto censimento in corso di svolgimento.

Il tam tam è partito e firmare la petizione non è difficile, basta clicca sul banner del sito www.iluoghidelcuore.it; o seguendo le indicazioni del sito www.ponzaracconta.it; si può inoltre inviare la cartolina in distribuzione presso le banche del Gruppo Intesa – Sanpaolo e presso i i banchetti per la raccolta firme, fissi o mobili istituiti in tutta l’isola di Ponza, sul traghetto di collegamento e anche a Latina, presso la libreria Feltrinelli, o in un banchetto che sarà istallato il prossimo 1 luglio in piazza del Popolo.
Se si raggiungeranno tutte le firme, circa 30mila, il bene risulterà selezionato e si affronteranno i passi necessari per recuperarlo, tutelarlo e renderlo di fruizione pubblica.

ASCOLTA GILDA IADICICCO, RESPONSABILE FAI PROVINCIALE

audioponza fai]

ASCOLTA IN MOBILE

In particolare il Faro della Guardia è stato edificato nel 1886. Fino al 1975 è stato mantenuto da fanalisti che si alternavano, presenti sempre in due nei turni di guardia, ora però è necessario salvarlo dall’incuria che lo sta distruggendo. La struttura muraria e i soffitti sono da revisionare. Salvarlo dall’abbandono, la memoria e la speculazione, visto che il demanio l’ha posto in vendita. Corrado Passera, Ministro dello Sviluppo Economico e delle
Infrastrutture e Trasporti ha scritto: “È un luogo da tutelare perché è bellissimo, in uno dei più bei posti del Mediterraneo. Come tutti i fari rischia di non essere valorizzato e di non ricevere le adeguate attenzioni a causa delle molteplici competenze amministrative che si sovrappongono. Altro rischio mortale sarebbe lo snaturamento che deriverebbe da un suo utilizzo puramente privato”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto