IRREGOLARE UNO SCONTRINO SU TRE
Il bilancio della Guardia di Finanza a Latina
Kalenda: “Dato più alto nel capoluogo”

Shares

Il comandante provinciale, Paolo Kalenda

LATINA – Uno scontrino su tre è irregolare: è il dato emerso a Latina dopo i controlli attuati nel fine settimana dai militari della Guardia di Finanza del Comando provinciale. Sabato, in particolare, le fiamme gialle  si sono concentrate sulla città-capoluogo; ieri più specificamente sul resto del territorio.

Duecento gli uomini in campo, quattrocento i controlli eseguiti, con qualche sorpresa: “Ci preoccupa principalmente il dato di Latina, dove la percentuale di irregolarità sfiora il 35%”, sottolinea il colonnello Paolo Kalenda, comandante provinciale della Guardia di Finanza, che invita anche i cittadini a controllare sempre gli scontrini emessi dagli esercenti.

“Molti sono semplici pezzi di carta senza nessuna validità fiscale. In questi casi è bene segnalare il caso ”

Il “Piano Coordinato di Controllo Economico del Territorio” della Guardia di Finanza mirava anche alla prevenzione dei fenomeni dell’abusivismo commerciale e della vendita di merci contraffatte e ha portato al  sequestro di 1394 “pezzi” e alla denuncia di 3 persone. ” Le merci sequestrate appartengono  – spiegano dalla GdF – alle più diverse categorie merceologiche, ma, per il loro levato “valore di vendita”, meritano di essere evidenziati 54 orologi e 110 paia di occhiali. I risultati conseguiti vanno ad aggiungersi ai sequestri di ulteriori 4582 “pezzi” contraffatti ed alla denuncia di 33 soggetti, già effettuati dalle Fiamme Gialle Pontine nei primi 160 giorni dell’anno, sul territorio dell’intera provincia”.

ASCOLTA il colonnello Paolo Kalenda audiokalenda]

ascolta da mobile

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto