MIGLIORA IL MARE PONTINO
La Guida Blu premia Sperlonga, ma non solo

Sperlonga ha quattro vele. Per la Guida Blu è il top nel Lazio

 LATINA – Arrivano le pagelle per il mare del Lazio e quello pontino migliora, secondo la valutazione della famosa Guida Blu.

Il libro di Legambiente e Touring Club, che elenca le spiagge più belle (attraverso la valutazione di 128  parametri racchiusi in 21 indicatori)  nell’edizione 2012, porta buone notizie in provincia di Latina, segnalando miglioramenti sul fronte ambientale per le località di mare del Lazio, mentre sono ferme quelle sui laghi.

Per restare sulla Riviera D’Ulisse, il voto più alto spetta a Sperlonga che guadagna nel 2012 “quattro vele” (unica nella regione insieme a Montalto Di Castro) grazie a iniziative realizzate nel tempo, come l’area pedonale e la differenziata porta a porta. E anche se nessuna località laziale si aggiudica le “5 vele”, scattano di un gradino Ponza, Sabaudia , Gaeta e Ventotene con “tre vele” al posto delle due del 2011. Ferma a “2 vele” San Felice Circeo a pari merito con Nettuno, sul litorale romano. Una sola vela ad  Anzio. “Qualcosa si muove sul litorale del Lazio”, commenta Cristiana Avenali di Legambiente che indica la strada maestra della qualità e della sostenibilità ambientale.

LE SPIAGGE  – Guida Blu segnala anche le spiagge più belle, tra le quali la spiaggia dell’Angolo a Sperlonga, le Dune di Sabaudia, Serapo a Gaeta, ma anche Capoocotta a Ostia e Torre Astura tra Latina e Nettuno.

All’interno della guida si trova anche l’elenco aggiornato degli alberghi e strutture ricettive per l’ambiente che si fregiano dell’etichetta ecologica di Legambiente Turismo: più di 400 strutture per oltre 65mila posti letti e una stima di presenze che supera i 6 milioni l’anno.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto