TERRACINA
Inaugurata la casa famiglia “Antonelli”

TERRACINA – Inaugurati oggi i nuovi locali della Casa Famiglia “Gregorio Antonelli” di Terracina, voluti dall’amministrazione provinciale di Latina. 

“Quando il nucleo familiare d’origine non è più in grado di assolvere la sua peculiare funzione educativa e non riesce più a rispondere in maniera adeguata ai naturali bisogni emozionali e materiali del minore, impedendone il sano sviluppo psicosociale – rileva il Presidente della Provincia, Armando Cusani – allora l’inserimento all’interno di una comunità di tipo familiare o casa famiglia, rappresenta una soluzione perfettamente integrata con altri interventi di politica sociale ed in grado di coinvolgere risorse formali ed informali in un contesto di significatività educativa.Le Comunità di tipo familiare –prosegue il Presidente– si originano sull’onda del cambiamento culturale che segna la fine della tradizione dell’assistenzialismo ed avvia la ricerca di nuove modalità di intervento in ambito sociale, in grado di offrire al minore la possibilità di esprimersi liberamente all’interno di rapporti interpersonali affettivamente ricchi”.

Nel 2003 la Provincia realizza un rapporto sulle comunità di tipo familiare, che, costantemente aggiornato, evidenzia le caratteristiche degli edifici, le strutture logistiche, i servizi, le modalità organizzative e di accoglienza, nonché i collegamenti esistenti con le strutture educative e socio ricreative presenti sul territorio. Ciò allo scopo di disporre di un quadro completo, che consenta di individuare gli interventi di volta in volta necessari per assicurare alle case famiglia l’efficace svolgimento delle peculiari funzioni cui sono preposte, per restituire al fanciullo una condizione di serenità che ne favorisca una crescita armoniosa. Naturalmente è opportuno che anche gli spazi fisici siano idonei, che rendano confortevole il soggiorno ai minori accolti, costituendo un ambiente ordinato e gradevole.

A tale scopo, La Provincia di Latina, nell’ex orfanotrofio “Gregorio Antonelli” di Terracina, risalente alla fine del XIX secolo, oltre a provvedere alla ristrutturazione dei locali esistenti, ha realizzato, nell’ex alloggio del custode, nel rispetto della rilevanza storica dell’architettura originaria, due graziosi mini appartamenti, destinati alle ragazze che compiuti i 18 anni, saranno gradualmente avviate all’autonomia ed al reinserimento sociale esterno alla comunità. L’Ente di via Costa, come previsto dalla Legge Regionale n.40/2001, trasferisce annualmente ai Comuni la somma di €.305.605,50 per interventi a favore dei minori, acquisendo idonea rendicontazione in ordine ai costi sostenuti. Inoltre, realizza molteplici iniziative tra cui, per citare le più recenti, i percorsi formativi per gli operatori, finalizzati all’individuazione di un modello operativo unitario e condiviso, nonché le attività di coordinamento delle Strutture in collaborazione con il CNCM (Coordinamento Nazionale Comunità per i Minori) ed altre attività destinate ai piccoli ospiti quale segno di vicinanza e di sensibilizzazione come la Manifestazione Caro Babbo Natale o la Festa per la celebrazione della Santa Pasqua in occasione delle quali si sono intrattenuti i ragazzi in attività ludico creative organizzate direttamente dalla Provincia. 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto