TERREMOTO POLITICO A SABAUDIA
Si dimette il sindaco Lucci

Il sindaco Lucci

SABAUDIA– “Sono sereno per la scelta che ho fatto con la massima convizione”, sono queste le parole del sindaco di Sabaudia Maurizio Lucci che non ha voluto dire di più sulle dimissioni che ha consegnato questa mattina nelle mani del presidente del consiglio e del segretario comunale. Non sembra dunque voler tornare sui propri passi il sindaco eletto nel 2009 con il Pdl, una scelta che ha motivato spiegando, in una nota apparsa sul sito del Comune di Sabaudia, che non c’è in questo momento coesione all’interno della maggioranza. La scelta di lasciare l’amministrazione avviene alla vigilia dell’approvazione del bilancio di previsione, momento molto delicato per ogni comune, in un periodo in cui i conti sembrano non tornare mai.

Ora il primo cittadino ha 20 giorni di tempo per confermare le dimissioni che poterebbero al commissariamento del Comune e dunque a nuove elezioni. Oltre al problema politico che riguarda il bilancio, ci sarebbero anche altri problemi legati direttamente l’amministrazione, ma il primo cittadino non conferma l’indiscrezione. Il Comune di Sabaudia negli ultimi tempi ha subito dei grandi scossoni con lo scandalo della consigliere Di Maio e l’arresto del capogruppo dell’Udc. In queste ore, ovviamente, sono in corso trattative politiche

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto