ACQUA A SEZZE, GIORNATA DRAMMATICA
Il sindaco Campoli: “Torniamo all’acqua pubblica”

SEZZE – Sezze vuole tornare all’acqua pubblica. Si è tenuto ieri nel giorno più caldo della stagione e in piena emergenza idrica, il Consiglio Comunale straordinario per informare i cittadini sulla situazione generata dallo scontro tra Dondi e Acqualatina. Il sindaco Campoli ha parlato di una situazione insostenibile e drammatica.

“In queste ore – ha dichiarato il Sindaco – centinaia di famiglie non hanno quel servizio essenziale che è l’acqua”. Indicando nella Dondi la responsabile della situazione, definendo il gestore “incapace” di adempiere agli impregni presi, il primo cittadino ha emesso un’ordinanza con la quale impone ad Acqualatina il ripristino del flusso idrico e alla Dondi di riconsegnare gli impianti al Comune. Campoli ha spiegato che “l’obiettivo è quello di riprendere gli impianti e gestirli in via transitoria fino all’udienza di ottobre” davanti al tar, in cui si deciderà della rescissione del contratto con Dondi, “gettando le basi per una amministrazione pubblica del servizio idrico che possa essere da modello a livello nazionale”.

Intanto in queste ore la situazione sta tornando alla normalità dopo che Acqualatina ha dato seguito al provvedimento del sindaco ripristinando il flusso idrico dal serbatoio Sardellane a Villa Petrara. Ieri per i cittadini la protezione civile ha attivato un servizio sostitutivo in tre punti.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto