EVASIONE FISCALE
Truffa a due comuni, indagato il prof

Roberto Artusi

LATINA – Da tutti veniva chiamato più semplicemente <Il professore>, per lui la Procura di Latina e il pm Raffaella Falcione ha chiuso l’inchiesta con le accuse di truffa aggravata ai danni dei Comuni di Sabaudia e Aprilia ma deve rispondere anche di violazione penale tributaria e di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Non ha dichiarato al Fisco almeno un milione di euro. E’ l’esito di un’indagine condotta dalla Digos di Latina, coordinata dal commissario capo Roberto Artusi,  insieme alla Compagnia della Finanza di Latina, diretta dal capitano Claudio Catalani. Gli accertamenti, anche di natura bancaria, hanno permesso di verificare  situazioni anomale dove P.V., queste le iniziali dell’indagato, che si qualificava come docente di scienza dell’amministrazione ed esperto nell’ organizzazione di concorsi per enti locali, anche se non era laureato ma aveva un diploma di perito commerciale,  si proponeva e qualificava nei rapporti con gli enti locali;  l’uomo hanno stabilito gli investigatori, dopo aver chiuso la partita Iva nel 2005, ha continuato a lavorare senza emettere fatture e non dichiarando i compensi percepiti dai due comuni della provincia di Latina.  Al termine di una serie di riscontri incrociati è emerso che l’Agenzia delle Entrate di Roma aveva notificato all’ uomo un avviso di accertamento per oltre 180mila euro, i finanzieri hanno riscotruito inoltre la posizione fiscale di P.V. che dal 2005 al 2010 ha evaso un milione di euro.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto