ASCOLTA RADIO LUNA ASCOLTA RADIO IMMAGINE ASCOLTA RADIO LATINA  

LATINA – PORTA NORD
A settembre lavori Erp nel quartiere Pantanaccio

Il progetto del ponte nel quartiere Pantanaccio

LATINA – Un intervento di prossima realizzazione – lo rendono noto il Comune di Latina e l’assessore Giuseppe Di Rubbo – è quello della cosidetta Porta Nord, nel quartiere Pantanaccio. La Giunta comunale ha infatti approvato il progetto definitivo dell’intervento Erp destinato all’assistenza abitativa nella zona. A settembre dovrebbero partire i lavori. Il finanziamento della Regione Lazio è di 3 milioni e 721mila euro.

“Saranno realizzati – si legge nella nota del Comune un piano interrato destinato a posti auto e cantine e 5 piani fuori terra con un piano pilotis (piano terra) e quattro piani destinati ad abitazioni per complessivi 24 alloggi. Gli alloggi saranno di varie tipologie per una superficie da circa 63 mq a circa 95 mq. Le sistemazioni esterne complessive del I° e II° stralcio prevedono la realizzazione di un teatro all’aperto a fruizione pubblica, di spazi verdi e viabilità pedonali e carrabili. Nel progetto è previsto il rispetto degli obiettivi in materia di rendimento energetico e di controllo del consumo di energia in edilizia facendo ricorso alle fonti energetiche rinnovabili, avvalendosi di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, del solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria e dell’utilizzo dell’energia geotermica”.

 Soddisfazione è stata espressa dall’assessore comunale all’attuazione urbanistica, Giuseppe Di Rubbo, che afferma: “Con l’approvazione del progetto dell’intervento per il nucleo abitativo di edilizia residenziale abbiamo posto le basi per la definitiva riqualificazione dell’area denominata Porta Nord e che interessa le zone di Pantanaccio e Gionchetto. Gli interventi saranno effettuati con fondi regionali e consentiranno la riqualificazione e il rilancio di un’area ormai non più periferica e da integrare in maniera globale con il centro cittadino”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto