MARE SPORCO SUL LITORALE. Liquami in acqua, bagnanti indignati
GALLERY

foto da facebook Nicoletta Zuliani

Liquami a riva tra San Felice e Terracina

LATINA – Liquami in mare nel giorno del pienone. In una domenica, quella di ieri, da tutto esaurito, bagno rovinato per centinaia di turisti sul litorale pontino. Da Fondi a Latina  sono partite segnalazioni per la presenza di materiale derivante da scarichi fognari, vicino alla costa. Per alcune ore è stato impossibile fare il bagno, anche se c’è chi, sfidando la sporcizia,  si è immerso lo stesso, spinto dal gran caldo.

LE SEGNALAZIONI – Intorno alle 11 liquami misti a rifiuti di ogni genere, si sono materializzati sul tratto di   costa tra Terracina e San Felice Circeo dove è stata chiamata la Guardia Costiera. nel pomeriggio con la corrente e il vento ne è rimasta solo una lieve traccia in sospensione. La domanda è: da dove provenivano? Depuratore sovraccarico? Direttamente dal fiume Sisto?

A LATINA – La presenza di sostanze anomale nell’acqua di mare è stata segnalata ieri anche sul social network più famoso. Tra le segnalazioni quella della consigliera del Pd Nicoletta Zuliani riguarda il tratto a circa un chilometro da Capoportiere a Latina. Le foto sono eloquenti.

A FONDI – Da Salto di Fondi è arrivata a Radioluna  (con lettera firmata) la segnalazione di una residente per un episodio analogo agli altri. La signora segnala la presenza di escrementi galleggianti: “Ma io mi domando  – scrive Tiziana – visto che con altri bagnanti abbiamo chiamato Carabinieri e Guardia Costiera vi pare normale che bambini e anziani debbano sguazzare nella “cacca”. Vi allego le foto: si vedono benissimo le chiazze di schifezza …è un indecenza per la Riviera D’Ulisse e tutto il litorale!

SPERLONGA – Si difende Sperlonga, dopo un articolo apparso su un quotidiano nazionale: “quando il mare è molto calmo le azioni di alcune correnti nei giorni precedenti possono portare rifiuti provenienti dagli scarichi abusivi di imbarcazioni al largo. Chiediamo scusa a cittadini e ospiti, ma il Comune si è già rimboccato le maniche per risolvere la situazione: siamo certi – gli ultimi dati sono chiari – che non c’è nessun pericolo inquinamento. Interpelleremo comunque tutte le autorità competenti». Per il vicesindaco da escludere l’ipotesi di una perdita dallo scarico fognario. “Un altro fenomeno che è stato rilevato – si legge ancora nella nota del Comune di Sperlonga – soprattutto nei pressi del cosiddetto ‘spiaggione’ in questi giorni è anche quello della mucillagine che si sparge in superficie, altro fenomeno provocato dalla temperatura eccessivamente alta dell’acqua, specie sopra i 28° C. Persino i marinai della vicina Gaeta si stanno lamentando perché le loro reti pescano soltanto alghe scure».

 Guarda la gallery da Salto di Fondi

[nggallery id=23]

3 Commenti

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto