VENDITA ILLEGALE DI GPL
La Gdf denuncia sei persone
Sequestrate 700 bombole

SUD PONTINO – La Guardia di finanza intensifica i controlli rivolgendo particolare attenzione ai depositi e alle rivendite illegali di bombole Gpl nel sud pontino. Effettuati 25 controlli per altrettanti operatori che hanno accertato, per più di un quattro di loro, il mancato possesso del certificato di prevenzione incendi e il superamento dei limiti di deposito autorizzati dai Vigili del fuoco. Denunciati 6 titolari di rivendite di Gpl, tutti nel sud pontino, tra Castelforte, Santi Cosma e Damiano, Minturno, Fondi, San Felice Circeo, Terracina e Ventotene. L’accusa per tutti è quella di detenzione illegale di materiale esplodente. Complessivamente sono state sequestrate oltre 700 bombole per un totale di circa 5.410 chili di materiale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto