MARE SPORCO
Il sindaco di Fondi sporge denuncia contro ignoti

FONDI – L’amministrazione comunale di Fondi si è attivata interessando il Comando di Polizia Locale per effettuare sopralluoghi  quotidiani lungo le spiagge che  i bagnanti segnalano inquinare. Rilevata la presenza in superficie di diversi oggetti, che in parte si depositano sulla battigia. Alle autorità competenti – Capitaneria di Porto di Gaeta, Circomare di Terracina, ARPA Lazio, Settore Ecologia ed Ambiente della Provincia di Latina – il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo ed il Dirigente del Settore LL.PP. e Ambiente Martino Di Marco hanno chiesto di intervenire con urgenza per avere notizie in merito, particolarmente riguardo al tratto tra S. Anastasia e il Lago Lungo.La Provincia di Latina ha comunicato di aver attivato da diversi giorni i battelli spazzamare, di stanza a Terracina e Sperlonga, che effettuano attività di monitoraggio, prevenzione e pulizia delle acque nel nostro litorale.In data odierna la sezione provinciale di Latina dell’agenzia ARPA Lazio ha trasmesso ufficialmente al Comune di Fondi gli esiti analitici dei numerosi campionamenti effettuati tra il 3 e il 28 Luglio u.s., dai quali si evince che i valori previsti sui requisiti di qualità delle acque di balneazione risultano essere tutti ampiamente al di sotto dei limiti e pertanto il mare non risulta inquinato. Si precisa che una eventuale torbidità delle acque del litorale non è sintomo della presenza degli inquinanti, ma diretta conseguenza delle correnti che agiscono sul fondale sabbioso e del possibile innalzamento della temperatura dell’acqua. Questa mattina il Sindaco di Fondi ha comunque inoltrato alla Procura della Repubblica e alla Prefettura di Latina una denuncia contro ignoti per la presenza in mare di oggetti o altre sostanze a danno del sistema marino, oltre che dell’immagine della città di Fondi con possibili ripercussioni sul turismo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto