ROMA-LATINA PRIMO TASSELLO
Marini (Confindustria): “Così guardiamo al futuro”

LATINA – “Finalmente la annosa questione dell’ammodernamento della Roma-Latina – così il presidente di Confindustria Latina, Paolo Marini – sembra essere uscita dalla situazione di stallo in cui si era incagliata. Apprendiamo con soddisfazione la notizia che il progetto definitivo è stato licenziato dalla giunta Polverini e approvato dal CIPE, perché questo significa poter continuare a sperare in un futuro di sviluppo per il nostro territorio, e tornare ad immaginare la nostra provincia come un luogo in cui si può pensare a un domani in espansione, soprattutto dal punto di vista produttivo. Una viabilità adeguata ai flussi è importante per ripartire.”

“Confindustria – spiega il Presidente – ha da sempre sostenuto la necessità di intervenire in maniera importante sulla principale arteria di collegamento tra la provincia pontina, con forte vocazione industriale e turistica, e la capitale, ritenendo indispensabile l’ammodernamento dell’unica strada a scorrimento veloce, nel convincimento che la “mobilità” sia l’asse intorno al quale si snoda lo sviluppo economico della Regione. Certo – continua – la Roma-Latina deve essere considerata soltanto il primo tassello di un progetto di mobilità regionale più articolato. Siamo convinti – spiega Marini – che intervenire in maniera sistemica e integrata sulla viabilità della nostra provincia, e ancora della regione, sia la conditio sine qua non per uscire dall’isolamento e, soprattutto, per arrestare quel processo di delocalizzazione già in atto da parte dei grandi investitori stranieri”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto