ABUSO D’UFFICIO
Segnalati tre dirigenti ed un responsabile dei Comuni di Gaeta e Minturno

LATINA – La Guardia di Finanza di Fondi ha segnalato alla Procura della Repubblica di Latina ed alla Corte dei Conti di Roma quattro persone: due dirigenti del comune di Gaeta, un dirigente e un responsabile del comune di Minturno, per abuso d’ufficio, con un danno all’erario pari a 1 milione e 300 mila euro. Le indagini si sono concentrate sulla verifica delle procedure seguite per la stipula di contratti a lavoratori temporanei, resi da un’agenzia di Napoli con una sede anche a Fondi. Questi dipendenti servivano per integrare il perosnale d’ufficio, numericamente carente, per fronteggiare necessità ed urgenze. Gli accertamenti però hanno consentito di rilevare che, tra il 2005 e il 2010, il dirigente del 2° settore e il dirigente del 4° settore del comune di Gaeta avevano affidato il servizio di fornitura di lavoratori temporanei all’agenzia campana, sebbene la procedura non fosse conforme alle norme previste. L’agenzia forniva i dipedenti al Comune senza aver passato la gara che, per legge, prevede almeno l’invito e la partecipazione di cinque concorrenti prima dell’affidamento. L’ammontare della pratica è risultato pari a circa 400 mila euro. Le indagini hanno anche evidenziato che, per il periodo 2006-2008, il responsabile del Servizio Lavori Pubblici ed il dirigente del servizio tecnico del comune di Minturno avevano affidato alla stessa agenzia campana la fornitura di lavoratori temporanei addetti alla manutenzione di strade, spazi pubblici ed immobili comunali. In questo caso, l’appalto non aveva neanche l’obbligatoria copertura finanziaria.

Ma c’è di più perché le carenze di organico in questi comuni erano state sopperite con l’impiego di lavoratori socialmente utili. Per il dirigente del servizio tecnico e per il responsabile del servizio lavori pubblici è scattata la denuncia per abuso d’ufficio. Una segnalazione è stata inviata anche alla Corte dei Conti: il danno erariale ammontante a circa 1 milione e 300 mila euro.

 

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto