ANZIO CELEBRA CALIGOLA
Duemila anni dopo
AUDIO

Caligola

ANZIO – A duemila anni dalla nascita di Caligola avvenuta ad Anzio  il 31 agosto 12,  la città ricorda il terzo imperatore romano con una serie di eventi.

“Le fonti storiche pervenute lo hanno reso noto per la sua stravaganza, eccentricità e depravazione, tramandandone un’immagine di despota, ma Caligola non era solo questo”,  spiega il presidente dell’Associazione Culturale “La Teca” di Lavinio, Salvatore Santucci. Da qui l’idea di rendere omaggio a Caligola con un evento realizzato in collaborazione con il in corso tra Villa Sarsina (sede comunale) e il Parco Archeologico della Villa Imperiale (da giovedì 13 a sabato 15 settembre).

“Caligola ha ispirato tanti film e tante opere tra cui la più famosa quella di Albert Camus elaborata in diverse versioni dal 1937 al 1958”, dice ancora Santucci che propone al pubblico “una rilettura, alla luce delle più recenti scoperte archeologiche ed attraverso una moderna analisi del personaggio e delle fonti letterarie, della figura storica dell’imperatore che insieme a al nipote Nerone (entrambi nativi di Anzio) è la figura tra le più controverse della storia romana”. ASCOLTA SANTUCCI audiocaligola]

“Abbiamo pensato di ambientare la manifestazione presso il Parco Archeologico della Villa Imperiale – spiega Salvatore Santucci Presidente dell’associazione “La Teca” – per dare vita ad uno spazio unico ed inimitabile in quanto si tratta dello stesso luogo in cui Caligola, ed in seguito Nerone, nacquero. Quale scenario migliore per descrivere un personaggio se non la propria casa natale, in quella stessa città che ambedue amavano e che lo stesso Caligola ipotizzò di fare Capitale dell’Impero?”.

L’evento dedicato a Caligola patrocinato, vista l’importanza dell’anniversario, anche dalla Provincia di Roma sarà una rilettura critica del controverso Imperatore che aiuterà il pubblico a comprendere quelle che, per lunghi secoli, sono state descritte, da una storiografia avversa alla dinastia Giulio-Claudia, come le intemperanze di un pazzo.

Nel corso della tre giorni si parlerà anche dell’importante ritrovamento, e conseguente sequestro da parte della Guardia di Finanza, della statua di Caligola sul trono.

Sarà presente la dott.ssa Giuseppina Ghini della Sopraintendenza dei beni Archeologici del Lazio, responsabile del Museo delle Navi di Nemi.

 

GLI APPUNTAMENTI – Dopo la presentazione del libro “ CALIGOLA (l’imperatore in rivolta che voleva la luna) ” edizione LA TECA di Guglielmo Natalini e l’ intervento di Giuseppina Ghini della Soprintendenza ai beni Archeologici del Lazio sulla figura di Caligola sul ritrovamento della statua dell’Imperatore, venerdì 14 settembre alle 21.00 lettura drammatizzata del testo di Guglielmo Natalini “ PROCESSO A CALIGOLA “ con Elisabetta Bruni, Mario Biondino, Flavio Marigliani, Salvatore Santucci. Regia di Salvatore Santucci. L’evento a causa del maltempo avrà luogo nel salone di Villa Corsini – Sarsina.

La conclusione  sabato sera, 15 settembre, alle 19.00 nel Parco Archeologico della Villa Imperiale di Anzio. con la presentazione dei libri “NERONE OLTRE LA LEGGENDA“ di Guglielmo Natalini e “ CALIGOLA E NERONE“ di Clemente Marigliani. Alle 21.00 lettura drammatizzata del testo di Corrado Augias e Vladimiro Polchi “PROCESSO A NERONE” con con Alessandra Terrinoni, Mario Biondino, Flavio Marigliani, Roberto Santi, Salvatore Santucci.

Regia di Salvatore Santucci. Al flauto Francesco De Felice.

L’ingresso alla manifestazione è libero.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto