FONDIFILFESTIVAL, SI CHIUDE
Montaldo premia il giovane Lombardi

Il regista Giuliano Montaldo

FONDI – E’ alle sue battute finali il FONDIfilmFESTIVAL che si chiuderà domenica 23 settembre.

Come è tradizione, i giovani ne saranno i protagonisti, con la proclamazione dei vincitori del Concorso “Cinema &/è Scuola”, cui farà seguito la consegna del premio “Dolly d’Oro Giuseppe De Santis”, attribuito al miglior regista emergente dell’anno:  Guido Lombardi per il film “Là-Bas. Educazione criminale” (2011), la cui proiezione è prevista in conclusione di serata.

«L’Associazione Giuseppe De Santis – dichiara Marco Grossi, Direttore artistico del FFF – ha istituito nel 1999 un riconoscimento destinato alla valorizzazione dei registi emergenti: il “Dolly d’Oro Giuseppe De Santis”, una statuetta in bagno d’oro che riproduce un dolly in miniatura. Con questo premio ci proponiamo costantemente di rinnovare l’attenzione che De Santis ha sempre rivolto ai giovani che muovevano i primi passi nel mondo del cinema. Tra i vincitori delle precedenti edizioni figurano nomi di giovani autori che nel corso degli anni hanno ottenuto consensi sia di pubblico che di critica come Paolo Sorrentino, Francesco Patierno, Vincenzo Marra, Kim Rossi Stuart, Alessandro Angelini, Andrea Molaioli, Alice Rohrwacher. L’Associazione è orgogliosa che questo riconoscimento, intitolato ad un grande autore come De Santis, abbia portato fortuna nel prosieguo della carriera ai nuovi protagonisti del nostro cinema».

Sarà Giuliano Montaldo, componente del Consiglio direttivo dell’Associazione Giuseppe De Santis, a consegnare l’ambito premio nelle mani del giovane regista.

Dopo la laurea in Sociologia presso l’Università degli studi “Federico II” di Napoli, Guido Lombardi (1975) frequenta diversi corsi e master di sceneggiatura e stage formativi nel settore televisivo e cinematografico. Intraprende in seguito la carriera di sceneggiatore e di operatore video lavorando sia nel cinema che nella televisione. Consegue diversi riconoscimenti per le sue sceneggiature e collabora come operatore di ripresa con registi del calibro di Paolo Sorrentino e Abel Ferrara. Esordisce alla regia con il cortometraggio “Vomero Travel”, prodotto da “Figli del Bronx” ed “Indigo Film”. “Là-Bas. Educazione criminale” è il suo primo lungometraggio.

 

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto