IL PD INCONTRA I DIRIGENTI SCOLASTICI
Primo appuntamento in via Tasso

LATINA – Domani mattina parte la serie di incontri che il gruppo consiliare del Partito democratico ha organizzato prima dell’apertura della scuola con tutti i dirigenti scolastici. Si parte dal quinto circolo di Via Tasso e si passerà alla Don Milani in Q4 per poi coprire le scuole del resto della città, dei borghi e di Latina Scalo.

“L’obiettivo è quello di verificare la situazione delle scuole prima dell’inizio dell’anno scolastico – dichiara il capogruppo del Pd in consiglio comunale Giorgio De Marchis -. Purtroppo alla passerella messa in campo da assessori e sindaco l’anno scorso non hanno fatto seguito gli investimenti che ci si aspettava in favore delle scuole di Latina e quindi ci troviamo dinanzi a situazioni estremamente critiche. Come quella denunciata qualche giorno fa di Via Tasso in cui mancano sedie e banchi per l’inizio dell’anno scolastico, situazioni che speriamo possano essere risolte al più presto. Non ci accontentiamo di questo ma pensiamo che nel comune di Latina ci sia bisogno di un forte investimento in termini di innovazione sugli oltre sessanta plessi scolastici della città alcuni dei quali ancora oggi sono privi di collegamento con l’adsl”.

“Crediamo che la scuola debba diventare una priorità per questa amministrazione – aggiunge la consigliera comunale del Pd Nicoletta Zuliani – i problemi seguiti al dimensionamento dello scorso anno sono la prova che attualmente non ha l’attenzione che invece merita. A scuola abbiamo una fetta di cittadinanza assolutamente trasversale, intergenerazionale che chiede di essere ascoltata. Bisogna ripartire dall’ascolto delle esigenze dei piccoli cittadini e delle loro famiglie perché a scuola si possono prevenire devianze, sostenere il difficile lavoro dei genitori e progettare e costruire il futuro della nostra città”.

“Alla fine di questo percorso – annuncia De Marchis – presenteremo il “dossier scuola” redatto dal gruppo consiliare che rappresenterà la nostra chiave di lettura e il nostro punto programmatico per le politiche di settore in città”.

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto