QUERELLE ASILI A LATINA
Il Pd: “Trattamenti diversi per i vari dipendenti”

LATINA – “Trattamenti diversi per i vari dipendenti, sebbene la cooperativa che gestisce gli asili nido sia la stessa”. I consiglieri comunali del Partito democratico Giorgio De Marchis, Fabrizio Porcari e Nicoletta Zuliani sono venuti a conoscenza in questi giorni caldi sul fronte asili nido rispetto al diverso trattamento contrattuale dei dipendenti della cooperativa sociale che gestisce ormai la metà degli asili nido della nostra città
“Il Comune – spiega Porcari – che è il datore di lavoro ultimo, dovrebbe garantire uniformità di trattamento tra i suoi dipendenti e verificare che le cooperative agiscano secondo regole e opportunità. Il risparmio che il Comune vuole mettere in campo ci fa dubitare se ci fossero tanti sprechi prima o se il bando non soddisfa, invece, tutti i criteri di qualità”.
“Su un tema delicato come quello degli asili nido non si possono permettere offerte al ribasso – aggiunge il capogruppo De Marchis – non si capisce perché un asilo che al Comune costava 495mila euro si possa gestire con 297mila senza costringere la coop che vince il bando a diminuire la qualità”.
“Chiederemo all’assessore i report dei comitati i gestione – afferma la Zuliani – perché è necessario vigilare sulla qualità del servizio. Nel capitolato, all’articolo relativo alla verifica e controllo del servizio, il Comune si riserva di scegliere le modalità più opportune, ma è un intento generico non soddisfacente. Ci vuole una carta dei servizi dell’infanzia, che preveda anche una commissione composta anche da consiglieri comunali per monitorare i servizi offerti”.
“C’è molto da lavorare sul tema del controllo negli asili nido – concludono i tre consiglieri del Pd – ci confronteremo in commissione servizi sociali lunedì prossimo e avanzeremo le nostre proposte”.

Riceviamo e pubblichiamo dal Pd

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto