RAID ARMATO IN VILLA
“Comunità pontina” chiede più sicurezza

Shares

(foto d’archivio)

LATINA – L’associazione Comunità Pontina guidata da Davide Giorgi prende carta e penna dopo il rapimento dei due coniugi avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Borgo Bainsizza a scopo di rapina da una banda ricercata dalla Polizia. “L’intera comunità di Borgo Bainsizza è scioccata dall’episodio ma anche tutta Latina è rimasta basita di fronte a una tale gratuita violenza. I banditi, armati di pistola e con un passamontagna sul volto, si sono permessi di far vivere un vero e proprio incubo a queste persone per portare via soldi e oro. 30 mila euro non sono certamente spiccioli ma neanche una cifra così grande da poter giustificare un piano del genere. Non possiamo vivere in una città così – scrive Giorgi – La nostra associazione si proclama indignata. Latina, per sicurezza dei luoghi e percezione dei cittadini, risulta 23^ in classifica su 110 capoluoghi italiani; ogni giorno truffe, scippi, rapine e ora anche commandi in piena regola con tanto di rapimento. È inaccettabile. Alla luce dei fatti chiediamo al sindaco e a tutta l’amministrazione di Latina di farsi promotori di una proposta di convocazione, presso le autorità provinciali di pubblica sicurezza, di comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica a tutela del cittadino.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto