RAPINA IN VILLA A BORGO BAINSIZZA
Vittime i coniugi Rosato. Bottino 30mila euro

LATINA – Sono stati attesi, legati, tenuti in ostaggio e rapinati nella loro villa di Borgo Bainsizza alla periferia di Latina. Le vittime sono Claudio Rosato, 62 anni, piccolo imprenditore e sua moglie, aggrediti al ritorno a casa nella notte tra sabato e domenica da quattro banditi incapucciati e armati che li hanno anche picchiati.

Secondo il racconto della coppia, i rapinatori si sono materializzati una volta aperto il cancello elettronico, quando l’auto è entrata nel piazzale e si è fermata davanti all’ingresso di casa. I Rosato non hanno fatto in tempo a scendere dalla macchina che sono stati immobilizzati e trascinati all’interno della villa.

Il padrone di casa, dopo essere stato ripetutamente colpito, ha indicato il luogo in cui custodiva i soldi. L’intera casa è stata messa sottosopra, è stata un’ora da incubo, poi i rapinatori hanno lasciato il campo, portando via  danaro contante e gioielli per un totale di 30mila euro circa. La fuga con l’auto della vittima, che è stata ritrovata alcune ore più tardi a Frosinone.

La coppia è riuscita a liberarsi intorno alle 3 e mezza del mattino e a quel punto ha chiamato il 113. I Rosato sono sotto shock: “Non vedevo l’ora che andassero via”, ha raccontato il signor Claudio provato dalla brutta avventura. Le indagini sono affidate alla Polizia. La Scientifica ha svolto i rilievi all’interno della villa, a caccia di tracce.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto