REFERENDUM NE’ NE’
A Latina raccolte 500 firme

Shares

Il palazzo regionale

LATINA – “Le oltre 500 firme raccolte in soli tre giorni in piazza del Popolo parlano da sole”. Commenta così Luigi Garullo, segretario generale Uil Latina, il risultato della raccolta di firme per il referendum per l’abolizione del vitalizio previsto per i consiglieri e gli assessori regionali del Lazio e la proposta di legge regionale tesa a ridurre le spese relative al funzionamento delle istituzioni regionali. “Il tema è fortemente sentito dai cittadini: moltissime persone ci hanno ringraziato in maniera sincera per questa iniziativa”. La raccolta firme continuerà fino al mese di novembre con ulteriori iniziative anche nei borghi di Latina e nelle altre realtà cittadine della provincia. “Nel frattempo l’invito è quello di recarsi a firmare nei propri comuni di residenza o presso le sedi Uil”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto