REGIONE/ZAPPALA’ DA ALFANO CON I SILURATI
Pdl in fermento dopo la cacciata dalla giunta
Si studia la data delle elezioni

Al centro Polverini e Zapalà

LATINA – L’ex assessore regionale al Turismo, Stefano Zappalà, si è recato, con gli altri quattro colleghi della giunta licenziati dalla dimissionaria Renata Polverini, dal segretario del Pdl, Angelino Alfano in Via dell’Umiltà, per chiedere provvedimenti contro l’epurazione.

Dal canto suo, il segretario regionale del partito, Vincenzo Piso in una lettera al numero uno del Popolo delle Libertà chiede di “lanciare un segnale forte” per rispondere alla decisione della Governatrice di stroncare gli assessori vicini al parlamentare europeo Tajani. Alfano avrebbe imposto la consegna del silenzio fino a lunedì.

ELEZIONI QUANDO? – Intanto da ieri, giorno in cui il presidente del Consiglio, Mario Abbruzzese, ha decretato con proprio atto lo scioglimento dell’assemblea, è cominciata la corsa verso il voto che deciderà chi succederà a Renata Polverini. La sinistra vorrebbe andare alle urne il prima possibile, entro il 2012; Polverini punta invece all’election day nel 2013. L’ex sindacalista ha 90 giorni di tempo per indire nuove elezioni cosa che farà – ha spiegato lei stessa – in accordo con il Ministro Cancellieri: “Stiamo studiando”, dice.

«Occorre procedere al rinnovo del Consiglio regionale al massimo entro i primi giorni di dicembre – ha detto il capogruppo Pd Lazio Esterino Montino – c’è tutto il tempo necessario perchè l’Assemblea in carica approvi i piccoli accorgimenti alla legge elettorale e l’annunciato decreto legge per portare il numero dei consiglieri da 70 a 50».

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto