SCAVI S0 – TAVOLO DELLA TRASPARENZA
INGV: “I fusti non ci sono”. Sgomberate le polemiche

Scavi in discarica

LATINA – Si è tenuto oggi il “Tavolo della trasparenza” per gli scavi in SO della discarica di Borgo Montello a margine delle prime due fasi di scavo. Alla presenza della dottoressa Ravizza e del dottor Chiarucci dell’Arpa, e del dottor Marchetti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, sono state illustrate attraverso una relazione le fasi dell’intervento nell’invaso SO. Di particolare rilievo l’intervento del dottor Marchetti. Il geofisico dell’INGV ha dato ampie spiegazioni rispetto a tutti gli interrogativi sollevati in questi giorni, in particolare quelli riguardanti gli aspetti tecnici degli scavi.
Lo strumento del “Tavolo della trasparenza”, voluto e approvato dalla Giunta e dal Sindaco Di Giorgi, si sta rivelando uno strumento importante per fare chiarezza su una tematica così delicata, coinvolgendo le varie categorie e realtà cittadine.
“Gli scavi – ha spiegato Marchetti – hanno rispettato tutti i criteri metodologico scientifici previsti dallo studio effettuato nel 2009. Rispetto all’anomalia A, che era quella più sospetta, lo scavo ha raggiunto il terreno vergine, mentre rispetto all’anomalia B si è raggiunta la quota di quattro metri segnalata dall’anomalia, quindi non vi era necessità di andare oltre. Le analisi del terreno inoltre hanno dato esito negativo, in quanto i rifiuti urbani erano inertizzati. Pertanto sulla base delle evidenze degli scavi si esclude la presenza di fusti metallici. La certificazione finale verrà rilasciata nel momento in cui verranno rilasciati gli scavi”.
Al tavolo oltre all’assessore Stefanelli della Provincia ed alle dirigenti Valle e De Simone, era presente ovviamente l’assessore comunale all’ambiente Fabrizio Cirilli, che ha espresso soddisfazione per la conduzione e l’esito delle procedure di scavo, rimarcando ancora una volta l’importante significato di questa azione di trasparenza:
“Il Tavolo di oggi ha dipanato in maniera definitiva le polemiche, ma soprattutto la grande confusione che in questi mesi era stata ingenerata sulla vicenda delle operazioni di scavo in S0. Dobbiamo essere soddisfatti di questi risultati. Considerata l’importanza che questo Tavolo sta avendo su questioni delicate che pertanto si prestano a cattiva informazione o confusione, è intenzione dell’amministrazione portare avanti il Tavolo anche dopo la fin degli savi, per trattare tutte le tematiche relative alla discarica, per continuare a giocare a carte scoperte su tale vicenda, avendo come unico obiettivo la pianificazione, riqualificazione e bonifica dell’intero contesto come è negli obiettivi della maggioranza e del Sindaco Di Giorgi”.

 

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto