SOSTEGNO AI DISABILI
Continuano i workshop do Saip e Astrolabio

Palazzo M

LATINA – Continuano i Workshops organizzati dalla Saip Formazione S.R.L. e dalla Cooperativa Astrolabio di Latina nell’ambito  del Bando della Regione Lazio per attuare in provincia di Latina un modello di intervento  specifico per l’assistenza ,il sostegno e la cura di persone disabili  affette da disturbi dello Spettro Artistico compresa la Sindrome di Asperger.Questo quinto workshop ,che si terrà,il 13 settembre dalle 14,30 alle 18,30 a  Palazzo “M”,a  Latina è rivolto rivolto principalmente ai Professionisti dell’area medica, pedagogica, psicologica, clinica e riabilititativa, Insegnanti ed Operatori dell’assistenza scolastica, Genitori/familiari di persone con diagnosi di disturbo dello spettro autistico. importanza degli argomenti di natura tecnico-scientifica .L’evento formativo è gratuito.Le relatrici del convegno, saranno la Psicologa, Dottoressa, Rita Centra(Master in “Autismo e disturbi pervasivi dello sviluppo” conseguito nell’Universita  di Tor Vergata a Roma) che svolge,con successo,attività di docenza presso scuole primarie dell’infanzia,ASL,su temi relativi alla valutazione psicodiagnostica dei disturbi dello sviluppo e all’intervento psico-educativo della disabilità e della Psicologa, Dottoressa, Emanuela Ciruzzi,che attualmente,svolge attività di intervento psico educativo domiciliare e scolastico a favore di bambini in età scolare e prescolare.Ha al suo attivo ,anche,diverse pubblicazioni sull’Autismo in età scolare.Il Workshop vede la presenza di oltre 40 partecipanti a cui   verrà rilasciato un attestato di partecipazione al convegno.Il convegno è davvero importante perché la  Sindrome di Aspergher e/o il cosiddetto  Autismo ad Alto Funzionamento è una “malattia”solo da alcuni anni.I genitori,le famiglie,gli stessi Asperger vivono nella solitudine e nell’angoscia la difficoltà ad “essere normali” chiedendosi di chi sia la colpa,dove si sbaglia,cosa è successo quando è cominciata. La Sindrome di Asperger puo’ essere in qualche misura “nascosta” dagli As.più dotati che riescono a farlo,dai genitori che minimizzano i “bizzarri”atteggiamenti dei loro figli,dagli psicologi che indagano con insistenza e pervicacia nelle “colpe” possibili ,dagli insegnanti che li giudicano distratti,disordinati,sorprendentemente informati su alcune cose e completamente sprovveduti su altre.Comprendere cos’è la S.A.vuol dire ammettere che un essere umano,all’apparenza “normale” funziona in modo “diverso” da quello che ci si aspetterebbe,appunto dalla sua apparenza..E’ impropriamente definito Handicap  mentale,mentre è più un handicap nell’istinto sociale.,per questo è necessario saperne, sempre di più,soprattutto, in età scolare ,per poter contribuire con  un interventi psico educativi

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto