UN ANNO “TRASPARENTE” IN COMMISSIONE
Il Presidente Sarubbo: “Un e-book per informare i cittadini”

La copertina del libro scaricabile

LATINA – Si intitola “Un impegno” è “un libro, un riassunto, una specie di rivista”. Così il consigliere comunale del Partito democratico e presidente della commissione trasparenza del Comune di Latina, Omar Sarubbo ha scelto di raccontare il primo anno alla guida dell’organismo consiliare che ha tra i suoi compiti quello di  rendere accessibili al cittadino gli atti e le decisioni prese dall’amministrazione.  Per raccontare un anno di “trasparenza”, Sarubbo ricorre ad un libro: “L’idea di realizzare questo volume, che contiene una parte – quella delle note stampa – di un anno di attività politica in consiglio comunale , risponde a diverse esigenze. Innanzitutto alla volontà di mantenere fede alla promessa fatta un anno fa in campagna elettorale di rendere conto del lavoro svolto informando periodicamente tutti gli interessati», racconta Sarubbo nella prefazione”.

 Il libro si scarica gratuitamente al link http://omarsarubbo.wordpress.com/scarica-il-libro/ in coerenza con il processo di digitalizzazione degli atti che lo stesso Sarubbo faticosamente persegue.

«La seconda promessa l’avevo fatta a me stesso – aggiunge il presidente -: far bene il consigliere comunale coinvolgendo sempre chi mi ha dato fiducia e agendo in modo trasparente con tutti. Una promessa dovuta al rispetto di un’intensa militanza di base nella sinistra riformista (dai movimenti giovanili al Partito democratico) e nei territori (prevalentemente i borghi e le periferie di Latina). O per bene o per niente, dunque! Questo si deve a un impegno che mi ha inevitabilmente segnato la vita».

Sarubbo ricorda  i primi risultati della Commissione Trasparenza: la diretta streaming dei consigli comunali, la pubblicazione on line sul sito istituzionale degli elenchi dei consulenti esterni del Comune, il sistema “ecopunti” dimenticato dal Comune nei magazzini della Latina ambiente.

 Nella prefazione si trovano anche i propositi per l’immediato futuro: «Una maggiore trasparenza amministrativa, una più equa fiscalità, il potenziamento dei servizi sociali, il finanziamento della cultura, il sostegno alle attività produttive, la sicurezza nei borghi e nelle periferie, la partecipazione dei giovani e delle donne alla vita pubblica, il diritto all’acqua, il potenziamento della raccolta differenziata, il lavoro, l’istruzione e la lotta agli sprechi – dice Sarubbo -. Sono solo alcune delle battaglie amministrative da proseguire per migliorare la qualità della vita a Latina fortemente compromessa dall’azione insufficiente delle classi dirigenti che si sono succedute in questi anni trascorsi».

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto