RIO MARTINO, COMUNE VITTORIOSO A TAR
“Anche per i giudici c’è interesse pubblico allo sgombero”

LATINA – L’amministrazione comunale di Latina ha accolto positivamente il pronunciamento con cui il Tar di Latina ha respinto la richiesta di sospensiva, avanzata dalla società Ge.Port, relativa all’ordinanza emessa dal Comune di Latina con cui è stato ordinato lo sgombero degli ormeggi nel porto canale di Rio Martino, area gestita dalla Ge.Port.

La società in questione aveva chiesto all’amministrazione comunale la proroga della concessione demaniale per continuare ad operare nell’area di Rio Martino e, di fatto, la sospensione dei lavori per il nuovo porto-canale, ma il Comune aveva negato la proroga e ordinato la rimozione dei pontili galleggianti poiché la stessa proroga avrebbe ostacolato e reso molto più difficoltosa la realizzazione dei lavori per il porto turistico di Rio Martino, con aggravi di costo per la collettività.

“Anche il Tar ha ritenuto che in tale situazione debba prevalere l’interesse pubblico – afferma il Sindaco Giovanni Di Giorgi – che è quello di realizzare prima possibile il porto turistico di Rio Martino, punto fondamentale nel più ampio progetto di riqualificazione e rilancio economico del nostro litorale. L’ordinanza di sgombero emessa dal Comune di Latina va proprio in tale direzione. Andiamo avanti con il nostro progetto e per questo ringrazio nuovamente la Provincia, che con grande impegno sta realizzando speditamente i lavori a Rio Martino. Sottolineo anche che l’amministrazione comunale è disponibile a valutare e risolvere eventuali problematiche legate ai diportisti e agli operatori dell’area che potrebbero crearsi prima del completamento dei lavori”.

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto